Mihajlovic è tornato a casa, ha lasciato l’ospedale

Sinisa Mihajlovic ha lasciato l'ospedale questo pomeriggio ed è tornato a casa dopo più di un mese di ricovero
sinisa dimesso

Sinisa Mihajlovic ha da poco lasciato l’ospedale ed è tornato a casa dalla sua famiglia. E’ la bellissima notizia che arriva a poco più di un mese dall’annuncio in conferenza stampa che la malattia era tornata, che la paura di una possibile recidiva della leucemia era concreta. Mihajlovic torna a Roma, il tecnico del Bologna è uscito oggi pomeriggio dall’Ospedale Sant’Orsola, dove era ricoverato dal 29 marzo scorso. Il ricovero è terminato, i valori e le analisi sono confortanti, ha reagito bene alle cure; l’annuncio è sui canali social del Bologna.

Come sta Sinisa Mihajlovic?

“Nella giornata di oggi Sinisa Mihajlovic è stato dimesso dall’Ospedale Sant’Orsola, in buone condizioni generali” è il messaggio sui social. “Forza Mister, siamo con te” è la frase che torna ancora una volta e che continua a dare forza all’allenatore.

34 giorni di ricovero e adesso Sinisa è a casa con i suoi cari, resterà con loro qualche giorno e poi tornerà a Bologna dai suoi ragazzi. I suoi giocatori gli hanno dato forza, l’hanno reso orgoglioso ancora una volta, sono rimasti imbattuti e hanno strappato grandi risultati. Lo 0 – 0 contro il Milan, stesso risultato contro la Roma, il pareggio 1 – 1 in casa della Juve e poi il successo del 2 – 1 nel recupero contro l’Inter. Una vittoria che ha portato la squadra sotto la finestra della camera di Mihajlovic per ricevere i complimenti di Sinisa, per dirgli che tutti lo aspettavano.

Il momento è arrivato, presto torneranno gli allenamenti quotidiani. E’ dal 2019 che l’allenatore rossoblu combatte contro la leucemia. Un primo lungo ciclo di chemioterapia poi lo scorso marzo la malattia è tornata con tutte le paure e il tecnico serbo ha iniziato un nuovo ciclo di cure ma adesso è a casa e tutti speriamo di vederlo presto in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.