Twitta che ti passa, Flavia Vento bannata da Beppe Grillo


Alla faccia del Twitta che ti passa, qui a furia di twittare qualcuno ci ha rimesso le penne verrebbe da dire. Stiamo parlando di Flavia Vento che proprio ieri è stata bannata da Beppe Grillo. Vi ricordate che nelle passate settimane la Vento era finita, di nuovo, alla ribalta televisiva, per i suoi continui tweet mandati a Grillo? La Vento si proponeva come linfa fresca per il Movimento 5 stelle e lanciava consigli e proposte. A quanto pare però Beppe Grillo non ha preso bene le parole e le perle di saggezza di Flavia e ha deciso di bannarla da Twitter. Lei ovviamente non l’ha presa bene e da grillina accanita ha cambiato bandiera in pochi secondi, pensate che ha fondato anche il suo nuovo partito. Speriamo vivamente che non scoppi un altro caso etichettato come maschilismo da parte di Grillo ma soprattutto che non se ne parli magari durante la domenica pomeriggio in uno dei vari programmi in tv.

Flaviaventosole il nuovo partito per gli italiani? Scherzi a parte la povera Flavia ci è rimasta davvero male. Ha spiegato ai suoi followers che non si aspettava di essere addirittura bannata da Grillo. E in effetti forse il gesto è stato un tantino estremo ma così lui ha deciso e c’è poco da fare in merito. Flavia adesso ha pensato di fare qualcosa di nuovo, qualcosa di diverso dal Movimento 5 stelle. Ma come non le piacevano i buoni propositi di Grillo e company? Basta un ban per cambiare idee?

Siamo sicuri che Flavia non si demoralizzerà e andrà avanti per la sua strada facendo sentire la sua voce. Non pensate?

E per finire le nuove idee politiche di Flavia e le sue nuove proposte


Leggi altri articoli di Notizie Strane

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close