Mara Venier ospite a Verissimo parla dell’aggressione subita quando aveva 20 anni


Dopo la  bellissima e toccante intervista di cui Mara Venier è stata protagonista nel “cubo” di Maurizio Costanzo, la presentatrice torna di nuovo in tv ancora una volta su Canale 5. Questa volta però è il salotto di Silvia Toffanin ad accogliere Mara Venier che si racconta senza peli sulla lingua nella puntata di Verissimo in onda il 21 ottobre 2017 su Canale 5. Maria ripercorre la sua carriera e parla anche di come è oggi la sua vita: è una donna serena che ama fare la nonna ma ama anche il ruolo che ha in tv e per questo ancora una volta ringrazia Maria De Filippi. Non si può non parlare delle difficoltà che le donne dello spettacolo da giovani incontrano per fare carriera, visto il tema caldo di questi giorni che riguarda le molestie sessuali alle giovanissime che vogliono lavorare in tv e nel cinema.

MARA VENIER OSPITE A VERISSIMO NELLA PUNTATA DEL 21 OTTOBRE 2017: LE SUE DICHIARAZIONI

C’è stato un periodo molto duro nella mia vita in cui ho subito delle aggressioni psicologiche e fisiche. Da lì ho iniziato a difendermi come una tigre”. Queste le parole di Mara Venier che, a dimostrazione di questo suo modo di essere indossa anche una bella maglia con il volto di una tigre che la rappresenta al meglio! 

La Venier non ha specificato a chi si riferisca l’affermazione e confida: “All’ora ero molto giovane, avevo vent’anni, ero già mamma, sposata e non ho avuto il coraggio di denunciarlo.

Se mi capitasse ora – conclude – povero lui!“.

Mara ha raccontato già in altre occasioni della sua carriera nel mondo dello spettacolo. Quando è arrivata a Roma aveva una bambina, rimasta a Mestre con sua mamma, era diventata maggiorenne da poco e sognava solo di riprendersi suo marito e tornare a casa. Voleva aprire una profumeria. Poi però le cose sono cambiate, ha iniziato a fare la modella, Roma l’ha adottata ma non è stato facile appunto, farsi strada nel difficile mondo dello spettacolo. 

Leggi altri articoli di Bellezze VIP

Commenta l'articolo