Linea Verde estate il 12 luglio 2020 si va in Molise con Marco Bianchi e Angela Rafanelli

Dopo l’ottimo debutto della passata settimana, con un viaggio alla scoperta dell’Abruzzo e delle sue meravigliose montagne, questa settimana Linea Verde ci porta invece alla scoperta del Molise. La puntata del 12 luglio 2020 con Marco Bianchi e Angela Rafanelli sarà dedicata ad alcuni posti bellissimi e molto particolari di questa piccola regione italiana, scrigno di tanti tesori. Tra gli scorci più suggestivi di questo viaggio alla scoperta del Molise sicuramente quello dedicato a Castelpetroso, piccolo paesino meta di pellegrinaggio dove ogni anno arrivano migliaia di fedeli per il cammino verso il santuario, un edificio sacro racchiuso tra i monti, in un posto davvero suggestivo.

Ma scopriamo il percorso che vedremo nella puntata di Linea Verde in onda domani 12 luglio 2020 su Rai 1. Appuntamento come sempre alle 12,20.

LINEA VERDE ALLA SCOPERTA DEL MOLISE NELLA PUNTATA DEL 12 LUGLIO 2020

La natura rigogliosa a Roccamandolfi, in bicicletta lungo impervi sentieri di montagna, un turismo “slow”, basato sull’ospitalità rurale, lontano dalle mete più conosciute. Una piccola realtà vinicola molisana tecnologica ad elevato standard qualitativo: a Toro, alle porte di Campobasso, passeggiando tra i filari di una vigna “eroica”, la tutela e la valorizzazione della Tintilia, vitigno autoctono per la produzione di vini naturali, una fitta rete di sentieri naturalistici che ne permettono una fruibilità a 360 gradi, una straordinaria ricchezza in flora e fauna.

Si arriverà poi a Vastogirardi, nella Riserva Statale Naturale di Montedimezzo, con i Carabinieri Forestali del Reparto Biodiversità d’Isernia . Spazio anche all’alto Sannio e i suoi pascoli, una risorsa millenaria al servizio di nuove frontiere di allevamento: a Pescopennataro, due storie parallele di giovani, animati da una grande passione per i cavalli, che da anni si dedicano all’allevamento di pregiate razze con un mercato internazionale in pieno sviluppo. E poi ancora a Contrada di Mezzo, Capracotta, tra lussureggianti pascoli, la secolare tradizione di una famiglia locale che dal 1662, da ben 10 generazioni, esprime la migliore arte casearia dell’Alto Molise. 

Poco più di mille abitanti, un piccolo centro storico dal sapore medievale: ai piedi della Basilica Minore dell’Addolorata, meta di pellegrinaggio da ogni angolo dell’Italia, passeggiando per i caratteristici vicoli, aneddoti e curiosità di Castelpetroso. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.