Roby Facchinetti torna a Domenica In e con lui c’è Stefano D’Orazio (Foto)

Roby Facchinetti rimette piede nello studio di Domenica In dopo i collegamenti strazianti del primo lockdown; ha ritrovato la forza anche per Stefano D’Orazio. La foto di Roby e Stefano insieme e Facchinetti commenta: “Quando io lo vedo è veramente molto difficile pensare al fatto che non ci sia più, è inaccettabile”. Manda indietro le lacrime, è al suo piano e canta ancora una volta Rinascerò Rinascerai ed è dura per lui che non ha più l’amico di sempre accanto, colui con cui scriveva a quattro mani le canzoni come questa. Lo ricordiamo tutti Roby Facchinetti che in collegamento con Domenica In non tratteneva il dolore, mostrava tutta la paura, tutta l’angoscia per quello che stava vivendo la sua Bergamo in quelle settimane con il costante rumore delle ambulanze. Aveva visto i camion con le bare passare vicino casa sua, aveva visto andare via persone che conosceva ma poi ha dovuto dire addio anche a Stefano D’Orazio senza un ultimo saluto, un abbraccio, un ciao.

ROBY FACCHINETTI COMMOSSO A DOMENICA IN 

In collegamento mesi fa c’era anche Stefano, con Mara Venier e con Roby Facchinetti, raccontavano del brano della rinascita e proprio lui che era così ottimista non ce l’ha fatta. 

C’è poi un altro brano, “Invisibili”, ed è l’ultimo brano scritto da Stefano D’Orazio: “Il suo ultimo testo l’ha dedicato agli anziani, alle persone che troppo spesso sono dimenticate anche dai figli”. In piedi canta a questa e l’emozione è la stessa e non solo per l’intensità del testo scritto da Stefano ma soprattutto perché non ci saranno altre collaborazioni, progetti da portare a termine insieme, telefonate lunghe in cui raccontarsi tutto. 

Sarà Roby a portare a termine i progetti di Stefano D’Orazio, sarà ancora lui a portarlo con sé.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.