Come lavare i vetri e renderli brillanti

Se già è una gran fatica, oltre che una gran noia, lavare i vetri figuriamoci renderli addirittura brillanti. E’ di certo un dovere domestico tra i più odiati, pulire i vetri non piace a nessuno perché sappiamo già che non solo il risultato durerà a lungo ma anche che è difficile non lasciare aloni sui vetri. La lotta tra chi lava i vetri e l’oggetto stesso è dura ma con alcuni consigli su come farli brillare privi di qualunque macchia vi darà una gran mano verso la soddisfazione.

Una casa con i vetri sporchi non è molto accogliente, se d’inverno c’è la scusa della pioggia e ogni tanto possiamo permetterci di non pilirli, con il sole non c’è scusa che regga e spesso è soprattutto il sole a rendere la puliza dei vetri più difficile.

La prima regola è proprio quella di non lavare mai i vetri se in quel momento batte il sole, piuttosto abbassate le persiane. Gli aloni sono un vero incubo quindi iniziamo la lotta.

Partiamo sempre dallo spolverare i vetri con uno strofinaccio morbido e se sono molto sporchi passiamo anche un panno bagnato con acqua calda e ben strizzato. Asciughiamo con un altro straccio e poi prepariamo il nostro detergente.

Aveea mai pensato che spesso sono proprio i detergenti in vendita a renderci difficile il lavoro? Noi saltiamo questa difficoltà perché mettiamo in una bottiglia con lo spruzzatore ¼ di litro di acqua, ½ bicchiere di alcool, ½ bicchiere di aceto e qualche goccia di detersivo per piatti. Questo, sempre se i vetri sono molto sporchi.

Il metodo più veloce ed efficace è l’uitlizzio dell’ammoniaca diluita nell’acqua, ma non tutti gradiscono l’odore.

Se i vetri non sono tanto sporchi possono bastare 100 ml di aceto in ½ litro di acqua. In questo non serve il risciacquo.

Per asciugare i vetri ed evitare gli aloni niente è come la carta di giornale.

Se i vetri sono puliti possiamo utilizzare semplicemente un panno in microfibra inumidito con acqua tiepida.

Altro consiglio per velocizzare la pulizia è quello di pulire e asciugare i vetri interni in senso orizzontale e i vetri esterni in senso verticale, o viceversa. In questo modo sarà più semplice capire dove dobbiamo pulire.

Facile così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.