Inverno, come non disperdere il calore in casa

L’Inverno è arrivato da appena 12 giorni e, sebbene in alcune parti dell’Italia non sia ancora così rigido, è bene essere a conoscenza di alcuni piccoli e semplici trucchetti per cercare di non disperdere il calore all’interno della propria casa, risparmiando così anche sulla bolletta e salvaguardando l’ambiente. Ecco, quindi, alcuni passi da seguire per poter trascorrere un Inverno al calduccio della propria casa.
Prima di tutto, per non sentire freddo nella propria abitazione senza far lievitare troppo la bolletta, premuniamoci di conseguenza indossando maglioni e quant’altro, in modo tale da diminuire l’utilizzo della caldaia. I caloriferi, inoltre, vanno lasciati liberi – senza troppi oggetti circostanti – perché possano propagare il calore per tutta la casa e le serrande dell’abitazione vanno abbassate non appena fa buio, per poter impedire la dispersione del calore attraverso i vetri delle finestre.

Un altro piccolo accorgimento è quello di non aprire le finestre quando c’è la caldaia in funzione, perché significherebbe consumare inutilmente gas. Stessa cosa per quanto riguarda il cambio d’aria in casa: è bene aprire poco le finestre durante la stagione invernale e farlo, in ogni caso, durante le ore più calde della giornata. Bisogna anche sfiatare i caloriferi prima dell’inizio dell’Inverno, in quanto l’aria all’interno impedisce all’acqua calda di circolare bene.

Importante è, inoltre, la manutenzione della caldaia per evitare inutili sprechi e, ovviamente, l’ideale sarebbe quello di avere in casa degli ottimi infissi – meglio ancora se doppi – in modo tale da impedire il disperdersi del calore verso l’esterno. Anche investire nei pannelli solari è un’ottima scelta per risparmiare in seguito sulla bolletta.

Per quanto riguarda gli spifferi, poi, è possibile munire porte e finestre di paraspifferi imbottiti, che possano così impedire in minima parte la dispersione del calore e, per chi ha la fortuna di avere un camino, invece, è bene ricordare di chiudere la canna fumaria quando non è in uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.