Cosa pianto tra settembre e ottobre?

orto, cosa piantare tra settembre e ottobre

Avete intenzione di dedicarvi alla coltivazione, ma non sapete cosa piantare? Settembre e ottobre rappresentano i mesi dell’anno che ci avvicinano alla stagione più fredda, quando ormai l’estate è solo un ricordo. Le temperature iniziano, infatti, a cambiare e a farsi più rigide. Le piogge sono più frequenti e il sole è meno forte. Selezionando bene le specie da coltivare, anche in autunno è possibile consumare ortaggi freschi nati nel nostro orto. Non è necessario possedere chissà quali superfici, ma basta avere a disposizione qualche metro quadrato e, ovviamente, le colture. Vediamo ora insieme cosa piantare tra settembre e ottobre.

Cosa piantare tra settembre e ottobre: ortaggi e verdure

Tra settembre e ottobre dedicatevi alla coltivazione nel vostro tempo libero, sfruttando uno spazio esterno della vostra abitazione, un terreno o anche un terrazzo. Anche con poco spazio a disposizione è possibile far nascere delle buone quantità di ortaggi e verdure di qualità. Sicuramente settembre e ottobre rappresentano i mesi perfetti per la semina, grazie al clima che generalmente è mite e all’abbondanza delle piogge. Ovviamente, prima di intraprendere qualunque coltivazione, cercate informazioni, in quanto è necessario tenere a mente alcuni dettagli riguardanti la terra ideale per la crescita di ogni ortaggio o verdura. Cosa piantare, quindi, tra settembre e ottobre?

In particolare, solitamente si scelgono specie vegetali che non richiedono particolari cure e che in qualche settimana generano il raccolto. Stiamo parlando, ad esempio, di rucola, radicchi, cime di rapa, ravanelli e spinaci. È possibile spaziare ancora di più tra le verdure crucifere, come cavoli neri, broccoli e verze. Questi possono essere coltivati anche fino al mese di dicembre. Però, è necessario tenere conto di due dettagli: il clima particolarmente rigido non è ideale per queste coltivazioni e neanche il caldo. Dunque, in questi casi, è importante avere a disposizione piccole serre per contrastare il freddo o posticipare la semina fino a quando c’è siccità. Questo periodo dell’anno può essere sfruttato per piantare aglio, carote e cipolle. Non possiamo, infine, non consigliarvi lattuga, barbabietole, valeriana, porro, cicoria, alloro, origano, salvia, menta, rosmarino, timo ed erba cipollina. A voi la scelta! In ogni caso, qualunque ortaggio o verdura vi tornerà sicuramente utile in cucina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.