Come gestire i capelli ricci, i consigli dalla shampoo all’asciugatura

I capelli sono croce e delizia per una donna. Specie se i capelli in questione sono ricci. Infatti chi appartiene alla categoria “donne ricce” può bene capire cosa significa tenere a bada i propri capelli e cercare di gestirli per essere sempre in ordine. Oggi vi sveliamo qualche piccolo trucchetto che può aiutarvi a disciplinare i capelli ricci. Per prima cosa dovete pettinarli quando sono bagnati. Infatti chi ha i capelli ricci non deve assolutamente pettinarli da asciutti per non spezzarli e rovinarli. Se il capello è bagnato è più facile sciogliere eventuali nodi senza danneggiare la chioma. Inoltre se i capelli ricci fossero venissero pettinati da asciutti  diventerebbero crespi e aridi. Per gestire meglio i capelli ricci poi, dovete utilizzare dei prodotti specifici per questo tipo di chioma. Mai prendere shampoo e balsamo 2 in 1. Sarebbe meglio acquistare prodotti pensati per nutrire il capello e per modellarlo. Un consiglio può essere quello di applicare almeno una volta alla settimana una maschera anticrespo per capelli ricci oppure una maschera rigenerante e ristrutturante per ammorbidire e reidratare il capello. Sono degli ottimi prodotti quelli a base di olio di semi di lino o olio e burro di karitè o di cocco o ancora di jojoba. Le maschere in linea di massima sono più efficaci del balsamo perché riescono a dare ai ricci più lucentezza e morbidezza. Per quanto riguarda l’asciugatura dei capelli ricordate che è indispensabile applicare prima di azionare il phon un prodotto specifico, che sia schiuma o gel l’importante è che sia per capelli ricci. A seconda dell’effetto che volete dare ai vostri ricci potete acquistare un prodotto piuttosto che un altro. Facciamo un esempio. Se volete dei ricci morbidi e leggeri applicate un olio di lino sulle punte se invece volete dei ricci ben definiti mettete una noce di spuma sulle lunghezze e poi lavorate i capelli con le mani. Ultimo step per uno styling perfetto è ovviamente l’asciugatura. Il migliore amico dei ricci è il diffusore. Usando il diffusore ricordate di non avvicinarlo troppo alle punte e di indirizzare sempre il getto d’aria (mai al massimo del calore) su radici e lunghezze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.