Calo di peso neonato: quali sono le cause

 Calo di peso neonato: quali sono le cause

La perdita di peso da parte del neonato nei giorni immediatamente successivi alla sua nascita non deve preoccupare. E’ infatti fisiologica e, in alcuni casi, può dipendere da una iniziale difficoltà ad attaccarsi al seno e alimentarsi da parte del piccolo. Questo perché deve prendere le misure con la sua nuova condizione.

Generalmente il neonato riacquista il peso perso dopo poco tempo rispetto alla nascita e importante, in questa fase, è il monitoraggio da parte del pediatra che valuterà bene la situazione fornendo eventualmente preziosi consigli alla madreper fare in modo che il piccolo cresca senza problemi.

 Calo di peso neonato: le cause

Come dicevamo, la perdita di peso è fisiologica e dettata dalle nuove condizioni di vita del piccolo che passa dal ventre della madre, in cui viene alimentato tramite il cordone ombelicale, a un mondo in cui è lui a doversi “procurare” il cibo. Molto spesso le difficoltà iniziali del neonato nell’attaccarsi al seno della madre sono causa di una perdita di peso. Attraverso le feci e l’urina, poi, il piccolo perde peso e comincia a bruciare calorie perché piange, si scalda e si alimenta in autonomia. Essendo il suo stomaco molto piccolo, il latte che entra non riesce a compensare le calorie bruciate. Ecco perché il peso del neonato tende a calare. Ovviamente con il passare dei giorni e acquisendo più dimestichezza con la sua nuova vita fuori dal ventre della madre, il neonato riacquista il peso della nascita e comincia a crescere con regolarità.

Calo di peso: quanto può perdere un neonato

Generalmente si considera fisiologica la perdita di peso che va dal 5 al 7% del peso totale ma fino anche il bebè resta sotto il 10% i pediatri tendono a considerare tutto normale. Il calo va rapportato al peso iniziale del bambino. Se un bimbo nasce di 3 chili potrà per esempio arrivare a perdere anche 300 grammi, ovvero il 10% di 3 chili, appunto. Il calo generalmente avviene nei giorni subito successivi alla nascita mentre il neonato recupererà il peso iniziale intorno al ventesimo giorno di vita.

Quando il calo di peso supera il 10% generalmente i pediatri intervengono per evitare problemi di disidratazione nel neonato che potrebbero arrivare in caso di perdita di peso troppo elevate. Potrebbe per esempio non essere sostanzioso il latte della madre. In questi casi il pediatra potrebbe consigliare di integrare con un’aggiunta di latte artificiale per dare al neonato la possibilità di crescere più rapidamente recuperando il peso perso dopo la nascita.

E’ importante, in questi casi, affidarsi a un pediatra per ottenere da lui importanti consigli su come comportarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.