Robbie Williams choc: “Mi drogherei con mia figlia”

La pop star Robbie Williams ha dichiarato che si drogherebbe con sua figlia, per farle scegliere le droghe migliori in circolazione. La dichiarazione shock è stata rilasciata dal celebre cantante britannico ad una rivista australiana, scandalizzando l’opinione pubblica, che è sempre stata abituata alle bizzarre esternazioni e ai singolari comportamenti dell’ex Take That.

Robbie Williams ha dichiarato che per sua figlia, la piccola Theodora Rose, di nove mesi, vorrebbe trovare le droghe migliori, per evitarle l’inferno che lui stesso ha passato per disintossicarsi. Robbie Williams, che ha ammesso di aver avuto trascorsi con cocaina ed eroina, aveva terminato la sua disintossicazione da farmaci nel 2007, dopo un percorso estremamente difficoltoso, che vorrebbe evitare alla sua bambina. Theodora Rose, nata nel 2012 dal matrimonio della popstar con Ayda Field, avrà in futuro la singolare opportunità di drogarsi con papà Robbie, che si presterà per trovarle le sostanze migliori sul mercato, oltre che provarle insieme a sua figlia, adottando per lei ogni tipo di premura, come tutti i saggi genitori dovrebbero fare. Secondo il The Sun,  famoso quotidiano inglese, Robbie Williams avrebbe dichiarato: “Non credo che Teddy abbia preso da me. Toccando ferro, e con tanto amore e un po’ di fortuna, non dovrà attraversare l’inferno che ho vissuto io. Se sfortunatamente dovessero andare così le cose, saprò cosa fare. Mi accerterò che abbia le migliori droghe in circolazione e per farlo, sarei disposto a drogarmi con lei”. Robbie ha anche affermato che proteggerà la sua piccola Teddy da tutti gli spasimanti che le gireranno attorno. Uno dei primi potrebbe essere Angelo, il primo compagno di giochi di Theodora Rose, anche lui figlio di una popstar, la cantante Adele.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.