Robbie Williams e la sua nuova vita: nuovo disco a ritmo di swing

La musica torna ad abbracciare uno dei grandi interpreti internazionali protagonista dagli anni ’90. Si tratta di Robbie Williams e del suo nuovo album “Swing both ways” che sarà disponibile al pubblico e ai suoi fans dal 19 novembre. Si tratta di un Williams nuovo che, allo scoccare dei propri 40 anni, ha deciso di dare un taglio a tutti gli errori del passato e di ricominciare con la musica, sua vera linfa vitale: ha abbandonato la dipendenza da droghe e alcool che lo stavano conducendo all’autodistruzione fisica e psicologia per lasciar spazio al matrimonio e all’amore per sua figlia Teddy, allontanando da se quella depressione che lo stava tagliando fuori da quello che lui stesso ha definito “il lavoro più bello del mondo”. Nel nuovo disco “Swing both ways” il cantante britannico è protagonista di molti duetti a partire da quello con Lily Allen per passare a quelli con Michael Bublè, Olly Murs, Rufus Wainwright e Kelly Clarkson. Oltre a queste collaborazioni, Williams ha puntato molto sui brani swing del passato che sono stati mixati con dei pezzi nuovi prodotti insieme allo storico collaboratore Guy Chambers. La nuova creazione uscirà a 12 anni di distanza da Swing When You’re Winning che nel 2001 rimase per sei settimane in testa alle classifiche musicali del Regno unito e divenuto per 7 volte disco di platino. Il cantante britannico ha annunciato che farà anche un tour mondiale nei Palasport delle più importanti città, svelando che ci saranno anche alcune tappe italiane. Ma non finisce qui: Robbie Williams ha anche detto che a breve potrebbe esibirsi nuovamente con i Take That, gruppo che lo ha lanciato all’inizio degli anni ’90 e con cui, dopo un lungo periodo di allontanamento dovuto a discussioni interne alla band, è tornato a cantare esibendosi anche in Italia nel 2011 a Sanremo sul palco dell’Ariston.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.