Terremoto Giappone, ambasciata invita italiani a tornare

E’ stato diramato un avviso per tutti i cittadini italiani residenti in Giappone o che si trovano nel paese per svariati motivi. L’ambasciata italiana  “rinnova vivamente l’invito ai connazionali di allontanarsi dalle quattro prefetture colpite dallo Tsunami, dalle prefetture a nord della capitale e dalla stessa capitale” vista l’alta percentuale di radiazioni che sta raggiungendo anche Tokyo.

Tutti sono invitati a mettersi in contatto con l’ambasciata tramite mail agli indirizzi: [email protected] e [email protected],  specificando i nominativi dei membri del nucleo familiare che sono già partiti, nonché di avvertire, sempre via e-mail allo stesso indirizzo, nel caso in cui gli stessi sono in procinto di lasciare il Paese o lo stanno facendo in quel momento.

Inoltre nell’avviso diramato si legge: “vi preghiamo di segnalarci presenze di italiani temporaneamente presenti e quindi non registrati in ambasciata, se possibile dandoci il loro indirizzo e-mail”.

Ormai è allarme generale in Giappone per la centrale nucleare di Fukushima. Dopo l’abbandono degli ultimi cinquanta tecnici, invitati dal governo a lasciare la centrale, si procede per tentativi spruzzando acqua da un grande cannone e dall’alto attraverso l’utilizzo di elicotteri.

La Cina, confinante con il Giappone, chiede specifiche e più precise notizie riguardo ai reattori che sono coinvolti nel disastro e che continuano ad emettere sostanze nocive nell’aria. Inoltre, secondo l’Ente nucleare Usa, dai reattori vengono emanate radiazioni “estremamente forti, potenzialmente letali”.

Intanto il dibattito sul nucleare mette in crisi il mondo intero. Tutti gli stati, compresa l’America si stanno chiedendo se valga davvero rischiare di contaminare la terra attraverso il nucleare.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.