La piccola Agatha muore a 8 anni uccisa dalla polizia durante una sparatoria


agatha uccisa polizia sparatoria

La piccola Agatha muore a 8 anni uccisa dalla polizia durante una sparatoria. Questo è quanto accaduto in Brasile, in una favela, dove un colpo di arma da fuoco, esploso dalle forze dell’ordine, ha colpito una bimba di soli 8 anni alla nuca uccidendola. Da parte delle autorità di Rio de Janeiro è stata annunciata l’apertura di un’indagine al fine di far luce sull’accaduto che ha creato un forte dissenso da parte dell’opinione pubblica. La morte di Agata è avvenuta nella favela del Complexo do Alemao nella giornata di venerdì. Nella stessa area domenica hanno manifestato centinaia di persone per le strade. I bambini, con dei palloncini gialli, hanno sfilato sotto uno striscione con la scritta: “Smettila di ucciderci“. Per il funerale della piccola i bimbi manifesteranno ancora contro quanto accaduto.

AGATHA MUORE A 8 ANNI UCCISA DALLA POLIZIA IN UNA FAVELA IN BRASILE: LO SDEGNO DELLA POPOLAZIONE PER STRADA E SUI SOCIAL

La morte della piccola Agatha, raggiunta da un colpo di pistola venerdì scorso nella favela del Complexo do Alemao venerdì scorso, ha scosso l’opinione pubblica. Moltissime persone si sono riversate per la strada nella giornata di domenica per manifestare contro l’accaduto. Lo sdegno è stato evidente anche sui social network. Qui sono state condivise le foto della piccola Agatha sorridente, vestita da Carnevale, la cui vita è stata stroncata a soli 8 anni per un errore fatale.


IL POPOLO CONTRO RIO WILSON WITZEL E JAIR BOLSONARO: LA LORO POLITICA E’ CONSIDERATA TROPPO AGGRESSIVA

La popolazione manifesta contro la politica del governatore di Rio Wilson Witzel, ritenuta troppo aggressiva, il quale è alleato del presidente di estrema destra Jair Bolsonaro. Molti post sui social riguardano proprio la protesta contro Witzel, ritenuto responsabile di quello che è successo ad Agatha, vittima delle forze dell’ordine del Brasile a soli 8 anni.

I BAMBINI MANIFESTANO CON DEI PALLONCINI GIALLI E UNO STRISCIONE: “SMETTILA DI UCCIDERCI

Per il funerale della piccola Agatha è stata organizzata una marcia che vede protagonisti altri bimbi. I piccoli, che avevano tra le mani dei bellissimi palloncini gialli nel corso della manifestazione di domenica, hanno portato con loro anche uno striscione con la frase: “Smettila di ucciderci“. Proprio con dei palloncini gialli appare Agatha in una delle foto che circolano in rete, vestita a festa e con un sorriso disarmante. La sua giovane vita è stata interrotta per errore e ora le indagini procederanno al fine di individuare i colpevoli. La speranza è che episodi così drammatici non si ripetano mai più.


Leggi altri articoli di Dal Mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close