Coronavirus, il 17enne rimasto a Wuhan: “Non ce la faccio più”