Coronavirus, dati aggiornati: oltre 45mila contagi nel mondo, i numeri


Salgono i numeri dei morti e degli infettati da coronavirus, secondo i dati aggiornati della John Hopkins University. Fortunatamente sono tanti anche le persone contagiate che sono guarite a livello globale. Scendendo nel dettaglio, i morti salgono a 1.115, mentre sono più di 45mila le persone che risultano contagiate dal virus. Al momento, fuori dall’Asia, il picco dei contagi risulta in Germania, che conta ben 16 contagiati. L’Italia, attualmente, è ferma a tre persone contagiate dopo, mentre negli Stati Uniti se ne contano 13. Intanto, General Motors annuncia una breve sospensione dei lavori, a causa della carenza di componenti dalla Cina.

CORONAVIRUS, I DATI AGGIORNATI DELLA JOHN HOPKINS UNIVERSITY SUI MORTI E SUI CONTAGI

I dati diffusi dalla John Hopkins University rivelano che i numeri riguardanti il coronavirus stanno salendo. Sono 1.115 i morti in totale a causa del virus, di questi 1.068 sono stati registrati nella provincia cinese di Hubei, epicentro dell’epidemia. Nel mondo, le persone contagiate sono in tutto 45.188, di cui 44.670 nella sola Cina continentale. Fuori dall’Asia, vediamo 16 contagiati in Germania, 15 in Australia, 13 negli Stati Uniti e 3 in Italia. Sempre secondo i dati della John Hopkins University, le persone che sono state contagiate e che sono guarite sono 4.850, delle quali 2.639 nella sola provincia di Hubei. Al momento, sono operativi 710 voli internazionali tra la Cina e 46 Paesi e regioni, dopo la violenta riduzione dei collegamenti e le importanti restrizioni decise all’estero. Ciò avviene a causa del timore della diffusione dell’epidemia.

Intanto, la Civil Aviation Administration of China ha sollecitato la comunità internazionale a seguire tutte le raccomandazioni degli organismi multilaterali e a considerazione con attenzione l’adozione di eventuali misure restrittive. Nel frattempo, General Motors ha annunciato la sospensione provvisoria delle attività, per la prossima settimana, a causa della carenza di componenti dalla Cina. Precisamente, due linee di assemblaggio di Gm Korea di Bupyeong chiuderanno lunedì e martedì. Si tratta di un breve stop dovuto, appunto, alla mancanza di componenti legate all’elettronica. Il blocco degli impianti, per limitare la diffusione del coronavirus, ha così colpito la produzione. Al momento, è necessario evitare che l’epidemia si diffonda ulteriormente in tutto il mondo.

Leggi altri articoli di Dal Mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close