Silvio Berlusconi torna alla ribalta: ecco le sue nuove proposte


Dopo la sconfitta che il Premier ha dovuto subire alle elezioni amministrative tenute nei giorni scorsi, perdendo anche su Milano, la culla della nascita del Popolo delle Libertà, Berlusconi torna all’attacco con nuove proposte e rilanci, considerati anche di “pugno duro”, che nascondono forse un certo senso di rivalsa.

Dopo aver dichiarato ai giornalisti che questa sua sconfitta lo renderà indubbiamente più forte, il premier si lascia andare a dichiarazioni molto forti, come la nuova riforma del fisco, in cui dichiara espressamente “Faremo aprire i cordoni della borsa a Tremonti” e aggiunge “Non è lui a decidere. Lui propone” e rassicura che non ci saranno tagli o riforme alle pensioni o all’ambito del pubblico impiego, come invece è avvenuto in altri paesi europei. Intanto Tremonti si mostra fiducioso dando la sua disponibilità a “mettere i soldi” per la riforma fiscale , ma aggiunge Bossi “Dipenderà dal tipo di riforma fiscale che s’intende fare”.


Insomma sembra che i compagni del premier “vacillino” sulla figura e sulle intenzioni del Premier che secondo molti siano  state alcune  delle cause princiapali della sconfitta di queste elezioni amministrative. Si pensi che lo stesso Lettieri in  una telefonata che ha preceduto il comizio finale a Napoli, abbia  suggerito  al Premier di non presentarsi, ma quel giorno Berlusconi ci andò comunque.

Intanto replica tuonante Berlusconi, che secondo il suo parere, a Napoli il Pdl avrebbe vinto di gran lunga se avesse confermato la candidatura di Mara Carfagna, ma replica il premier “Non ho voluto dare la Carfagna  in pasto alla camorra”.  Sono parole dure le sue, che forse nascondono la rabbia di un’amara sconfitta.


Leggi altri articoli di Politica

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close