Raduno di Pontida: novità in arrivo per la Lega

L’attesa del raduno di Pontida, che vedrà scendere in campo più di 40 mila sostenitori del “carroccio”, si fà sempre più accesa in vista delle ultime dichiarazioni rilasciate dai princiapli vertici della Lega.

Mancano solo tre giorni al raduno, ma il tempo che passa si fà sempre più incandescente in vista delle ultime dichiarazioni di Maroni rilasciate in una conferenza stampa, in cui afferma che si terrà a Pontida la decisione e le direttive di ciò che il governo dovrà portare in aula il 21 giungno, giornata dedicata alla verifica parlamentare. Insomma parole minacciose le sue, che sembra suggerire un crescente controllo della Lega sul Premier, messo a dura prova in vista di queste ultime elezioni amministrative e dei recenti risultati referendari. La saga si fà inoltre sempre più accesa, se si considera che a Pontida si riuniranno più di 40 mila sostenitori, in cui lo stesso Bossi ha annunciato una raccolta firme per il trasferimento di alcuni ministeri al Nord. Ma tra le iniziative di Bossi, alcuni vertici della lega lasciano trapelare che ci saranno altre novità in arrivo. Secondo le indiscrezioni infatti, pare che il Leader della Lega, presserà il Premier non solo per la nuova riforma fiscale, ma anche per la conclusione dell’ iter legislativo relativo al federalismo , sino ad arrivare alla richiesta di bloccare i bombordamenti in Libia, perchè giudicati troppo costosi per l’ economia italiana.

Insomma per Berlusconi si apprestano giornate di fuoco, in cui lo stesso Bossi ha già annunciato che in quella giornata verranno dichiarate tutte le condizione necessarie a mantenere l’alleanze di governo, o come egli stesso ha dichiarato ad alcuni giornalisti “E’ arrivata l’ora di cambiare o morire”. Questo è quanto afferma, l’unico “oratore” che si vedrà protagonista nei “sacri prati” di Pontida.

One response to “Raduno di Pontida: novità in arrivo per la Lega

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.