Ballottaggi amministrative 2021: Gualtieri sindaco di Roma, Lo Russo di Torino. Tutti i risultati

E’ tempo di dare un nome ai nuovi sindaci di alcune delle città più grandi e importanti di Italia. Da Roma a Torino, passando per Trieste, è il giorno del risultati dei ballottaggi per le elezioni amministrative del 2021. C’era grande attesa per il risultato di Roma, chiaramente, dove l’ex ministro Gualtieri ha conquistato la fascia tricolore. E’ lui il nuovo sindaco di Roma, succederà a Virginia Raggi. Emerge, questo pomeriggio, un dato molto chiaro, che potrebbe essere anche specchio di quello che potrebbe accadere più in grande, qualora l’Italia fosse chiamata al voto. Il centrosinistra ai ballottaggi vince in oltre metà delle 20 città al voto per eleggere il sindaco. Ai successi di Napoli, Bologna e Milano si aggiungono Roma e Torino, reduci entrambe da amministrazione M5s. Roma e Torino dimenticano così Virginia Raggi e Chiara Appendino. A tal proposito arriva anche il commento di Letta. Il segretario del Pd, Enrico Letta, commenta l’esito del voto alle comunali dicendo che “questo risultato rafforza il governo Draghi”. “Questi numeri vanno oltre il voto delle città, tocca tutti gli angoli del Paese, potremmo avere interesse ad andare rapidamente al voto, a cogliere questa onda. Ma a Draghi diciamo di andare avanti per tutta la legislatura” ha detto Letta.

“Voglio davvero ringraziare tutte le romane e i romani. Io sarò il sindaco di tutti. Il sindaco di tutta la città! Daremo vita a una grande stagione di bella politica partecipata a Roma” ha detto il neo sindaco.

Sfuma solo Trieste (al centrodestra). Nel capoluogo del Friuli Venezia Giulia, si aggiudica il ballottaggio Roberto Dipiazza, appoggiato dal centrodestra. Il centrosinistra si conferma a Varese e si aggiudica Latina, Caserta, Cosenza e Isernia. Al centrodestra Pordenone, Novara e Grosseto. A Benevento si impone nuovamente Clemente Mastella.

Elezioni amministrative 2021 ballottaggi: i risultati

Alla chiusura dei seggi è del 43,94% l’affluenza alle urne rilevata al ballottaggio in 63 Comuni chiamati al voto (non vengono considerati i numeri delle comunali in Friuli-Venezia Giulia). I dati sono stati diffusi dal Viminale, secondo cui al primo turno ai seggi c’è stata un’affluenza del 52,67%. Ha votato dunque molto meno della metà degli elettori, con un calo di circa 9 punti rispetto a due settimane fa. 

Nella Capitale ha vinto il candidato del Pd Roberto Gualtieri, in testa con il 60,08% sul candidato del centrodestra, Enrico Michetti, con il 39,92% al ballottaggio per l’elezione del sindaco, su 1968 sezioni scrutinate su 2603 (secondo il primo Exit poll Rai, Gualtieri era tra il 59-63%, Michetti, è al 37-41%). 

Secondo la proiezione Opinio Rai, Stefano Lo Russo era 59,2%, Paolo Damilano al 40,8. Il candidato del centrosinistra a sindaco di Torino si conferma dunque saldamente in testa. Secondo il primo Exit poll Rai, Lo Russo è al 56-60% e Paolo Damilano 40-44%. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.