L’ iPad 2 sbarca negli asili del Maine


Ultime notizie dal campo tecnologico: l’ iPad 2 sbarca negli asili. Non è uno scherzo ma la relatà. Tutto ciò sta accadendo nel Maine dove gli insegnanti di alcuni asili hanno deciso insieme a chi di dovere che i bambini, anche al di sotto dei 5 anni, debbano imparare sin da subito a saper usare tutti gli strumenti tecnologici e l’ iPad 2 sarebbe uno di questi. Inutile dire che se da un lato si apprezza l’impegno e la lungimiranza dall’altro in molti si chiedono quali sia l’utilità di far adoperare a dei bambini che non sanno neppure scrivere un accessorio di questo genere. Dovrebbero prima imparare a scrivere su una tastiera piuttosto che essere capaci di tenere una penna in mano?

Diciamo che questo è uno dei primi punti in questione. I genitori infatti vedono di buon occhio l’utilizzo della tecnologia e il fatto che i bambini possano imparare, ma già sin dall’asilo avere in mano un tablet di questo genere quanto può essere utile?

Non sarebbe meglio che i bambini a 2 o 3 anni si divertissero a disegnare fiori sui fogli di carta e a imparare piano piano le lettere dell’alfabeto? Qualcuno dice che sarebbe più indicato utilizzare i vecchi metodi educativi, qualcun’altro dice che imparare a utilizzare un pc o un iPad possa solo essere utile ai bambini. Infatti imparare a usare un iPa 2, secondo alcune scuole di pensiero, aiuterebbe la maturazione dei bambini. sarà davvero così?

Non resta che aspettare a vedere come andranno le cose. Care mamme fatevi una ragione: invece dello zainetto i vostri bimbi se ne andranno in giro con degli iPad 2. Secondo alcuni si chiama progresso.


Leggi altri articoli di Tech

3 commenti su “L’ iPad 2 sbarca negli asili del Maine”

  1. 15 Aprile 2011

    […] Leggi fonte: […]

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close