Apple, dipendente tenta di creare un sindacato

Conoscete i sindacalisti ?
In Italia siamo famosi grazie a loro in tutto il mondo, tanti tanti ma veramente tanti anni fa, i sindacalisti erano persone stanche di essere sfruttate, trattate male e senza diritti, persone che persero la vita mentre tentavano di far rispettare i propri diritti, proprio come quelli che vedete nella foto.
Oggi purtroppo si è superata questa soglia, quindi riunirsi per scioperare e chiedere un aumento di stipendio è diventata una prassi normale.

Cory Moll è un dipendente Americano, che forse guardando il nostro paese gli è venuta la brillante idea di imitarci, così lavorando dentro Apple Store di San Francisco ha deciso di creare una unione sindacale, un sindacato che protegga se stesso e gli altri lavoratori.
Moll spera che con la creazione di un sindacato interno sia possibile garantire stipendi più alti e benefici non da sottovalutare.

Tanto per renderci conto il ragazzo guadagna la bellezza di 2912 dollari al mese, imposte escluse.
Durate un’ intervista fatta da Reuters, Moll ha spiegato perché vuole tentare questa impresa: “C’è molta esitazione, tra i miei colleghi, a parlare di tutto ciò. Non penso che il 50% dei lavoratori di qualsiasi Apple Store siano di supporto a questa mia iniziativa. Ma iniziando a parlare di queste tematiche forse si potrebbe raggiungere questa soglia almeno in alcuni store”.

La speranza di Moll è quindi di arrivare al 50% delle adesioni, necessarie per creare il sindacato, che darà vita al classico dibattito su stipendi, benefici e lotta alle ingiustizie.
Chissà quale sarà il comportamento di Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.