Terremoto Mugello ultime notizie: nessun ferito ma è caos viabilità ferroviaria


terremoto mugello

Tanta paura per il terremoto a Mugello, in provincia di Firenze, ma le ultime notizie parlano di nessun ferito. A subire però le conseguenze delle scosse è la viabilità ferroviaria. Sono state diverse le scosse di terremoto che hanno colpito Mugello e quella più forte presentava una magnitudo di 4.5. E’ avvenuta alle ore 4.37 e ha fatto tremare anche Pistoia e Firenze. Sono state percepite nettamente anche le altre scosse, che sono arrivate a 3.2. Molte persone hanno trascorso in strada la notte. Per fortuna non sono stati registrati danni importanti anche se alcuni immobili sono stati lesionati e sono ora sotto controllo. Una chiesa a Barberino del Mugello è attualmente considerata inagibile. Scopriamo dunque cosa sta succedendo per quanto riguarda il terremoto a Mugello e il traffico ferroviario nella zona.

Terremoto Mugello, traffico ferroviario in tilt

Verso le 6 di oggi, 9 dicembre 2019, i treni nel nodo di Firenze, sia i regionali che l’Alta velocità tra firenze e Bologna, sono stati sospesi. Questo al fine di poter effettuare tutte le verifiche necessarie a garantire la sicurezza. Dunque è caos a causa dei treni cancellati. Ci sono comunque treni con percorsi alternativi, ma si registrano dei ritardi molto evidenti. Verso le ore 8.25 è stata ripristinata l’Alta velocità mentre le linee regionali sono ancora in fase di verifica. In mattinata dovrebbero essere riaperte. Queste sono le ultime notizie che arrivano dalla Protezione Civile e da Rete Ferroviaria Italiana.


Terremoto Mugello, l’epicentro e la magnitudo: scuole chiuse in alcune zone

Il terremoto nella notte ha come epicentro Scarperia San Pietro, dove ha avuto origine la scossa di magnitudo 4.5. Altro epicentro è stato Barberino del Mugello. Federico Ignesti, sindaco di Scarperia San Pietro ha fatto sapere che non si registrano feriti e danni importanti. Intanto le scuole sono rimaste chiuse a Borgo Sal Lorenzo, Vicchio e Barberino di Mugello.

Gli interventi dei vigili del fuoco: tante persone hanno passato la notte in strada

Le richieste di intervento ai vigili del fuoco sono state più di 70 al fine di verificare la stabilità di alcuni edifici delle zone colpite dalle scosse. Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, sono state 70 le scosse di terremoto a Mugello e nelle aree vicine. Tanta la paura tra i cittadini dei comuni interessati, con molte persone che hanno deciso di passare la notte in strada per non correre ulteriori rischi. Nelle prossime ore si comprenderà se tali scosse avranno o meno un seguito. Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti.


Leggi altri articoli di Ultimissime

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close