I vizi e le delizie di Sara: la ricetta della composta di fragole

Ciao! Non so voi, ma a me la primavera mette troppo di buon umore e mi carica di energia positiva! Soprattutto mi fa venire voglia di sperimentare nuove ricette e considerando che iniziano ad essere di stagione anche molti tipi di frutta, qualche giorno fa vedendo delle bellissime fragole al mercato, ho deciso di provare a fare una buonissima e genuina composta di fragole. Bhè, inutile dirvi che tutte le marmellate composte e gelatine fatte in casa hanno assolutamente un altro sapore! E poi volete mettere la soddisfazione di dire che l’avete fatta voi? Ottime in ogni preparazione, ma anche per fare dei graditissimi regalini per tutte le occasioni! Perché non regalare un barattolino di deliziosa composta fatta in casa? Ecco le dosi ed il procedimento!

Ricette di Sara Solimes

Composta di fragole

Ingredienti (con questa dose otterrete circa 3-4 barattolini da 300 gr ciascuno):

1 Kg di fragole mature, ma non troppo;

500 gr di zucchero;

1 bustina di pectina 2:1;

Procedimento:

Premetto che utilizzo della pectina per frutta, per velocizzare i tempi di cottura e per ottenere un prodotto anche più bello esteticamente, perché mantiene forma e colore. Ma questo ingrediente non è indispensabile. Si potrebbe anche non utilizzare, ma occorrerà molto più tempo per la cottura.

Dunque, si inizia lavando e mondando per bene le fragole una ad una (foto1). Questa è la fase più lunga e noiosa di tutta la ricetta. Privare le fragole delle foglie e della parte superiore del picciolo con la parte bianca (foto2).

Tagliare a spicchi grandi e grossolani (foto3). Questo vi permetterà di ottenere una composta con i pezzi, ma se non gradite sentire i pezzi, potete frullare il tutto. Ponete le fragole in una pentola alta ed aggiungete lo zucchero miscelato alla busta di pectina. Mescolate il tutto con cura ed accendete il gas a fiamma moderata (foto4).

Portate a bollore, facendo molta attenzione, perché in questa fase si creerà molta schiuma che potrebbe fuoriuscire dalla pentola! Se necessario abbassate il gas al minimo e mescolate continuamente. Fate bollire per 3-5 minuti e poi spegnete il fuoco. A questo punto vi sembrerà ancora tutto troppo liquido, ma non temete! Quando la composta sarà fredda acquisterà la giusta consistenza. Tuttavia, se non siete sicuri, basterà fare un semplicissimo test per vedere se la composta è arrivata alla giusta consistenza! Mettetene una piccola quantità su di un piattino e fatela “scorrere” inclinando il piatto. In questo modo, la piccola dose di composta si raffredderà molto velocemente e vedrete che avrà la giusta consistenza. Se così non fosse però, fate bollire per altri 2-3 minuti il tutto e rifate il test con il piattino!

Una volta cotta, bisognerà versare la composta ancora bollente nei vasetti di vetro sterilizzati (precedentemente bolliti). Avvitate bene la capsula e capovolgete i barattoli fino al raffreddamento. In questo modo si creerà il sottovuoto che farà conservare la vostra composta per mesi! (foto5). Una volta aperto il barattolo però è preferibile conservarlo in frigo e consumarlo in pochi giorni. Potete usare questa composta per tantissime preparazioni, dalla crostata, al gelato, sui waffels, ecc ecc. Personalmente, preferisco sempre usarla al naturale senza cuocerla ulteriormente per assaporarne e apprezzarne il gusto della frutta.

composta di fragole ricette dolci

Vi ricordo inoltre che se volete, potete seguire le mie “dolci creazioni” sulla mia pagina di facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.