Come fare le mimose di cioccolato bianco: i consigli di Mirco Della Vecchia

Puntata dedicata alla festa della donna quella di Detto Fatto in onda oggi 8 marzo 2016 e non poteva essere altrimenti. Tra i tutor di Caterina Balivo per questa puntata, arriva anche Mirco Della Vecchia e cosa ci prepara se non qualcosa che ha a che fare con il mondo del cioccolato? Mirco ci ha suggerito come realizzare dei rametti di mimosa da mangiare, rametti di mimosa al cioccolato bianco che diventerà giallo grazie all’utilizzo del colorante alimentare. Preparare la mimosa che si mangia non è difficile, ci proviamo? Ecco tutti i passaggi del tutoria di Mirco dalla puntata di Detto Fatto dedicata alla festa della donna.

LEGGI QUI ALTRE RICETTE DI MIRCO DELLA VECCHIA DA DETTO FATTO

INGREDIENTI – MIMOSE AL CIOCCOLATO
100 G DI CIOCCOLATO AL LATTE
200 G DI CIOCCOLATO BIANCO
COLORANTE ALIMENTARE GIALLO IN POLVEREQ.B.
Sciogliere e temperare il cioccolato al latte
Mettere il cioccolato in un cornetto di carta
Disegnare su un foglio di carta da forno delle righette.
(Questi saranno i rametti della mimosa. Dopo aver temperato il cioccolato bianco, aggiungere poco colore giallo in polvere.)
Mettere in un cornetto di carta il cioccolato bianco con un po’ di colorante giallo e fare dei puntini di varie dimensioni. Faccio raffreddare in frigo e i nostri rametti di mimosa sono pronti.

Non tutti sanno come temperare bene il cioccolato, Mirco però dà dei consiglia anche per questa fase della preparazione.

-Sciogliere il cioccolato in una bacinella a 45° mescolando
-Immergere in una bacinella di ghiaccio e portarlo a 28°
-Riscaldare nuovamente per poco fino a raggiungere 30°

Che ne dite di questo tutori? Magari non farete in tempo per questa festa della donna a realizzare in casa la mimosa di cioccolato ma segnate questa idea per la prossima festa della dona. E ovviamente tantissimi auguri a tutte voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.