Pasta alla Norma, la ricetta più facile e golosa

La pasta con la Norma si può fare in vari modi, ognuno ha la propria ricetta, c’è chi usa i pomodori freschi e chi i pelati, chi frigge le melanzane a dadini e chi le fette di melanzane per ottenere un vero e proprio timballo. La pasta alla norma si può anche completare in forno con la mozzarella o altro formaggio ma questa versione della pasta alla Norma è più veloce e semplice. Tra le ricette estive la pasta con le melanzane non può certo mancare ma se friggiamo le melanzane e le congeliamo nel modo giusto possiamo preparare la pasta alla Norma buonissima anche in inverno. E’ una delle ricette perfette de Il cucchiaio d’argento, come tutte le altre è da provare subito, davvero ottima.

LA RICETTA PER FARE LA PASTA ALLA NORMA CON LE MELANZANE

Ingredienti pasta alla Norma: aglio, olio, basilico, 2 melanzane viola, 8 pomodori ramati, ricotta salata, 320 g di rigatoni, zucchero, pepe e olio di semi di arachidi

Preparazione pasta alla Norma: tagliamo i pomodori a cubetti, mettiamo in padella con olio e aglio, facciamo ammorbidire circa per 20 minuti aggiungendo sale, pepe, basilico e mezzo cucchiaino di zucchero. Adesso togliamo dal fuoco e passiamo con il passaverdure, mettiamo di nuovo sul fuoco e facciamo asciugare il sugo fino alla consistenza desiderata.

Tagliamo le melanzane a cubetti di medie dimensioni, friggiamo in abbondante olio ben caldo, scoliamo bene quando sono ben dorate, adagiamo su carta da cucina. Adesso possiamo cuocere la pasta in acqua già bollente e salata, magari i rigatoni ma se preferite va bene anche altra pasta. Scoliamo al dente e condiamo versandola nel sugo, facciamo saltare in padella e aggiungiamo anche le melanzane. Se preferite potete aggiungere le melanzane in ogni singolo piatto. Di certo dobbiamo completare ogni piatto con un bel po’ di ricotta salata grattugiata. Serviamo subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.