Le cuzzupe pasquali con la ricetta di Geo

Tra i dolci della tradizione pasquale in Calabria non possono mancare le famose cuzzupe, una sorta di pane dolce di pasqua. E una ricetta per preparare questo dolce arriva anche dalla puntata di Geo in onda il 31 marzo 2021. Dal programma di Rai 3 abbiamo visto infatti, come si preparano queste cuzzupe, assolutamente da provare, se non le avete mai assaggiate. Sara Papa, maestra impastatrice di origini calabresi ma che lavora a Roma, ha voluto portare nel programma di Rai 3 questa ricetta pasquale tipica della sua terra che noi oggi vi proponiamo.

CUZZÙPE PASQUALI: LA RICETTA DA GEO

Iniziamo con la lista degli ingredienti: 500 g farina 1macinata a pietra, 150 g zucchero semolato, 4 uova , 100 g burro morbido , 1bustina di lievito per dolci, la buccia grattugiata di un limone, alcune uova piccole di gallina crude, qb codette/palline di zucchero multicolori, qb palline di zucchero argentate

Gli ingredienti per la glassa ( che è facoltativa): 30 g albume, 180 g zucchero a velo

Preparazione: in una ciotola miscelare la farina setacciata con il lievito. Aggiungere lo zucchero, la buccia grattugiata del limone, le uova, il burro morbido. Lavorare gli ingredienti, aggiungendo un po’ di latte se necessario. Quando la pasta avrà assunto la giusta consistenza, lavorarla un pochino su un piano di lavoro infarinato. Dividere l’impasto in piccoli pezzi di circa 100 grammi circa e ricavare dei cilindretti lunghi 30 cm. Prendere le due estremità, attorcigliarle a cordoncino e formare delle ciambelline, unire le punte e sigillatele con il dito. A piacere, decorare con le uova crude, inserendole nelle anse e fissandole con dei bastoncini sottili di impasto. Cuocere i taralli in forno caldo a 180 °C per 30 minuti circa o fino a che non assumano una colorazione dorata. In una terrina preparare l’annaspo, cioè la glassa, mescolando con un cucchiaio lo zucchero e l’albume d’uovo, e quando i taralli saranno ancora tiepidi spennellarli con la glassa (oppure immergere la parte superiore della ciambellina nella glassa stessa). Rimettere i taralli nel forno spento, ma ancora caldo, fino a che la glassa non si solidifica.

Le nostre cuzzupe calabresi sono servite!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.