Da Ricette all’Italiana la pizza ispirata alla Sardegna di Ciro

Anche se distanti, Ciro e Anna Moroni non sono nella stessa cucina, ci regalano una nuova ricetta della pizza. E’ la prima pizza di Ciro in questa seconda edizione dell’anno di Ricette all’italiana. La pizza di oggi è una pizza ispirata alla Sardegna, una vera goduria.

Che ne dite prendiamo appunti? Vediamo come si prepara la pizza ispirata alla Sardegna? In compagnia di Ciro oggi invece abbiamo visto la bravissima Annalisa che ha suggerito anche tutti gli ingredienti utili per questa ricetta.

DA RICETTE ALL’ITALIANA LA PIZZA ISPIRATA ALLA SARDEGNA DI CIRO

Ed ecco la lista degli ingredienti per preparare l’ottima pizza vista oggi nella cucina di Ricette all’Italiana:

  • 300 g acqua, 300 g farina 0, 100 g farina di grano duro, 30 g olio evo, 12g sale, 8 g zucchero, 40 g lievito madre essiccato
  • 2 pomodori, 1 spicchio d’aglio, basilico, 6 acciughine sott’olio, origano

E adesso iniziamo la preparazione della pizza. Si tratta di una ricetta della tradizione che Ciro poi ha rivisitato con le sue interpretazioni. Iniziamo con l’impasto della pizza: in una ciotola mettiamo dentro l’acqua a temperatura ambiente ed il lievito madre secco. Facciamo in modo che si sciolga, quindi aggiungiamo lo zucchero e, pian piano, le due farine, 0 e rimacinata, mescolando con un cucchiaio. A questo punto, quando il nostro impasto è pronto, possiamo aggiungere anche il sale e l’olio. Lavoriamo l’impasto per lungo tempo su un piano infarinato. Ottenuto un impasto liscio ed elastico, lo mettiamo in una ciotola, copriamo con la pellicola e lasciamo riposare. Ciro consiglia di lasciar riposare per almeno un paio di ore.

I pomodorini che servono per il ripieno, li tagliamo per bene e li facciamo a cubetti. Li condiamo a parte prima di metterli nella pizza. Condiamo con sale, olio e basilico. Stendiamo l’impasto che poi spostiamo nella teglia. La pizza sarà particolare perchè avrà una sorta di ripieno. Tra l’altro a quanto pare questo è anche un piatto molto buono da gustare anche il giorno dopo.

Prendiamo quindi l’impasto e l’eccesso lo lasciamo cadere sui bordi della teglia, riempiano con i pomodorini riprendiamo i bordi della pizza e chiudiamo. Oltre ai pomodorini mettiamo anche origano, un altro po’ di olio e le acciughe. Uniamo anche l’aglio. Spennelliamo con una emulsione di acqua e olio i bordi della pizza e mettiamo in forno. Ciro consiglia, per chi non ha un forno con un’alta gradazione, di andare oltre i 200 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.