Da Detto Fatto la focaccia pugliese di nonna Giustina

Protagonista dell’ultima puntata settimanale nella cucina di Detto Fatto la super Giustina di Bello che ha preparato una buonissima ricetta. Una focaccia pugliese, un suo cavallo di battaglia essendo Giustina una pugliese doc. La ricetta poi assume un valore ancor più speciale visto che è stata suggerita da nonna Trulla, anche lei ha un forte legame con la Puglia! E allora non ci resta che prendere appunti per preparare insieme questa buonissima focaccia pugliese in casa. Iniziamo quindi dalla lista degli ingredienti e poi tutte le fasi della preparazione.

RICETTE DETTO FATTO: PREPARIAMO LA BUONISSIMA FOCACCIA PUGLIESE

Ed ecco gli ingredienti che ci servono per la preparazione della focaccia:

  • Impasto: 300 g farina di semola, 300 ml acqua, 150 g farina 00, 120 g patate, 25 g lievito di birra, 10 g sale, un pizzico di zucchero, olio evo
  • 150 g pomodori ciliegini, 50 g parmigiano grattugiato, origano, olio, pepe

Iniziamo quindi dall’impasto. Prendiamo una boule e dentro mettiamo dell’acqua tiepida che ci servirà per sciogliere il lievito. Aggiungiamo un pizzico di zucchero per facilitare la lievitazione. Poi uniamo le due farine. Alla fine mettiamo nell’impasto anche il sale e continuiamo a mescolare per bene fino a quando non avremo ottenuto un buon impasto omogeneo. A questo punto, per far si che la focaccia sia ben soffice, uniamo all’impasto anche le patate che in precedenza abbiamo sbollentato e passato nel passa patate. Riponiamo il nostro impasto nella ciotola, copriamo con la pellicola e lasciamo riposare per almeno un’ora, un’ora e mezza. Alla fine di questo tempo l’impasto avrà raddoppiato il suo volume.

Prepariamo quindi i pomodorini. Li cuociamo per meno di 5 minuti con olio, sale pepe e origano.

Riprendiamo il nostro impasto e lo stendiamo. Sopra mettiamo i pomodorini. Condiamo per finire con due cucchiai di parmigiano grattugiato ma questa è una cosa facoltativa. Cuociamo in forno preriscaldato e statico a 200° per 20-25 minuti. La focaccia è servita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.