Carenza d’affetto, figlio fa causa ai genitori

Fare causa ai propri genitori per carenza d’affetto. E’ ciò che ha fatto il trentaduenne di Brooklyn, Bernard Anderson Bay, nei confronti di coloro che l’hanno messo al mondo. A quanto pare, Bay non ha ricevuto tutto l’amore necessario da parte della famiglia, ed ora chiede un risarcimento in denaro. A quanto ammonta secondo Bay il prezzo da pagare per l’affetto non ricevuto? Secondo lui la cifra stimata è di 200 mila dollari.Così l’uomo ha intentato una vera e propria causa contro i suoi genitori, con l’accusa di carenza d’affetto. E’ vero ciò che Bay dice di loro? Egli afferma di essere cresciuto senza amore, nel degrado e nella miseria, e tutto questo lo avrebbe portato a divenire un senzatetto. Inoltre ha dovuto subire le percosse fisiche del padre, fin dalla tenera età. Ma non finisce qui: il padre del trentaduenne non esitava a drogarsi di fronte a suo figlio.

Si tratta di una storia davvero triste, che racconta di un ragazzo cresciuto senza alcun tipo di sollecitazione per la propria vita. Bay ha infatti affermato di sentirsi “abbandonato e senza amore“, e che la sua famiglia è stata sempre “veramente povera“.

Se Bay vincesse la causa per carenza di affetto contro i suoi genitori, quest’ultimi sarebbero costretti ad ipotecare la loro casa, per dare al figlio la cifra richiesta come rimborso per l’amore non ricevuto. Ma cosa vuole farci l’uomo con i 200 mila dollari chiesti alla famiglia? Vorrebbe divenire un uomo d’affari ed assicurarsi un futuro acquistando  due franchise di Dominòs Pizza, così da raggiungere una buona condizione economica.

Nonostante la carenza d’affetto di cui è stato vittima Bernard Anderson Bay, secondo voi è giusto intentare una causa contro i genitori? Le sue intenzioni sono pulite, oppure è solo una scusa per ottenere dei soldi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.