Superpoteri: ecco gli interventi per averli

Volete i superpoteri? E’ possibile averli grazie ai cosiddetti biohackers, che vogliono apportare modifiche al corpo umano al fine di aggiungere nuove capacità. Vediamo in che modo si può intervenire sul corpo per avere dei “superpoteri”. Innanzitutto, ci si può avvalere degli impianti RFID, che sono dei sistemi di identificazione a radiofrequenza, i quali consentono il riconoscimento a distanza di oggetti e persone grazie alle onde radio. Gli hackers si avvalgono degli impianti a radio frequenza utilizzandoli come identificatori per ottenere l’accesso ad oggetti di valore, come le automobili. Un altro superpotere di cui ci si può dotarel, sono le dita magnetiche: si ottengono inserendo un magnete sulla punta del dito. Esso renderà la persona in grado di  percepire i campi elettrici.

Se invece vi piace il “senso del pericolo“, per voi c’è la tuta-sensore, prodotta dall’Electronic Visualization  Laboratory presso la University of Illinois a Chicago, con la quale potrete sentire gli oggetti vicini. Questa tuta usa impulsi a ultrasuoni al fine di rilevare gli stimoli fino a 60 metri di distanza, ed effettua una pressione sulla pelle a seconda della velocità con cui gli oggetti si stanno avvicinando. Dunque, chi indossa questa tuta è in grado di  rilevare il pericolo proveniente da ogni direzione. Un ulteriore superpotere di cui si può usufruire, è quello di “sentire” i colori attraverso un’antenna che converte le tinte in toni alti o più bassi che si ascoltano per via  ossea. Vi è infine la cintura Compass, che consentirebbe di migliorare evidentemente il senso della direzione. Peccato però che, tolta la cintura, ci si senta più disorientati di prima.

Qual è il superpotere che vi piace di più?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.