La ricetta della felicità è essere single e in affitto

La ricetta della felicità è essere single e in affitto. Questa è una delle cose che emergono dai libri di Sonja Lyubomirsky, psicologa presso la University of California, ritenuta un’esperta in materia. I due libri in questione sono The how happiness, best seller del 2007, e The myths of happiness. Sonja Lyubomirsky all’argomento felicità ha dedicato anni di studi, per definire cosa puo’ aiutarci ad ottenerla e cosa invece ci allontana da essa. Nei due libri la psicologa propone una vera e propria classifica al riguardo, contenente le caratteristiche che rendono soddisfacente la vita di ogni persona. Emerge dunque che il matrimonio, contrariamente a quanto spesso si pensi, non sempre fa la felicità, e che a volte una casa in affitto è meglio di una di proprietà. Chi ne è in possesso, infatti, tende ad essere maggiormente di cattivo umore.

Anche essere single in media determina maggiore felicità rispetto ad avere una relazione fissa. Di contro, i figli sono sempre la gioia maggiore di mamma e papà, in quanto chi ne ha risulta piu’ sereno rispetto agli altri.  Anche essere parsimoniosi giova alla felicità.

La psicologa rende poi noto che spesso ci si sente insoddisfatti in quanto ci si pone degli obiettivi in cui non ci si riconosce del tutto, perchè vengono imposti dall’esterno, dando vita in questo modo a false aspettative. Secondo Sonja Lyubomirsky, il livello di felicità a cui puo’ giungere ogni essere umano dipende al 50% da fattori genetici (a dimostrarlo sono alcuni studi effettuati su delle coppie di gemelli), mentre il 10% deriva da circostanze e situazioni che si verificano nel corso della vita, mentre il 40% rimanente deriva da attività che ogni essere umano compie in modo intenzionale.
Quindi, non rincorrete i luoghi comuni sulla felicità, e cercate di costruirla gradualmente in base ai vostri desideri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.