Barba e baffi a rischio estinzione: colpa della crisi economica

Barba e baffi sarebbero a rischio estinzione. La colpa è della crisi economica. Ma cosa c’entra la crisi economica con la moda di portare barba e baffi? Presto lo scopriremo. Dai calciatori Andrea Pirlo a Davide Moscardelli, dagli attori Christian Bale a Michael Fassbender, per finire agli hipster. La moda di farsi crescere barba e baffi è ritornata in voga a partire dal 2008 e ultimamente il fatto che molte persone note al grande pubblico abbiano scelto di farsi crescere una folta peluria sul viso ha convinto a farlo anche le persone comuni. Questa moda, però, vista la sua pervasiva diffusione, potrebbe avere effetti negativi. Secondo alcuni ricercatori australiani dell’University of South Wales, autori di uno studio pubblicato sul Royal Society Journal Biology Letters, più barbe ci sono in giro, meno gli uomini che le portano diventano attraenti agli occhi delle donne. Ne consegue che gli uomini senza barba e baffi ne finiscono per trarne giovamento. Non solo: stando sempre agli studiosi, il fenomeno di farsi crescere la barba ha una connessione con la crisi economica. Successe i primi anni del ‘900 e, come detto, nel 2008: gli anni in cui essa si è acuita. Ora, è bene chiarire che è presto per dire che è finita o che si trova alle nostre spalle, tuttavia i ricercatori sostengono che non sia più così acuta e che quindi anche la moda stia per terminare. I ricercatori australiani hanno condotto una serie di esperimenti su 1.435 donne e 213 uomini. Le donne dovevano dare un voto a delle immagini maschili con quattro diversi tipi di barba e baffi. Il risultato emerso è che piacevano sempre di più di più gli uomini che avevano un look diverso dalla maggioranza. Questo modello rispecchia un fenomeno evolutivo: avvantaggia i tratti più rari. Insomma, come una sorta di curva economica, dopo un iniziale trend di espansione, adesso la moda si è estesa troppo e via via andrà scemando. Il tutto, in perfetta connessione con la crisi economica. Che sia vero o meno, lo scopriremo. Ciò che è certo è che probabilmente generalizzare una simile “moda” sembra una banalità.

One response to “Barba e baffi a rischio estinzione: colpa della crisi economica

  1. Non sono d’accordo! Credo invece che in tempi di crisi ognuna faccia emergere un lato represso di se che nasconde quotidianamente per via del quieto vivere. Così capita che molti che per lavoro dovevano radersi, ora senza un lavoro si facciano crescere la barba, anche per ribellione o magari per risparmiare! L’uomo portatore sano di barba esisterà sempre! Parola di barbuto! Chebarbachegioa!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.