Kate e Meghan hanno davvero fatto pace? Per gli esperti il linguaggio del corpo racconta altro

Kate Middleton e Meghan Markle hanno davvero fatto pace ? Tra le due coppie reali è davvero tornato il sereno? Ieri vi avevamo mostrato le foto che sembravano certificare la pace fatta tra le due donne ma a quanto pare, nel Regno Unito, c’è chi nutre molti dubbi in merito. Oggi sul Daily Mail è stato pubblicato un articolo in cui si parla di come Meghan e Kate probabilmente abbiano finto in pubblico visto che ben sapevano che sarebbero state fotografate. Il linguaggio del corpo delle due donne mostrerebbe una finzione: sorrisi forzati, gesti del tutto innaturali. Stando al parere degli esperti, che ben conoscono il linguaggio del corpo, per capire quello che succede davvero a Londra, basta osservare Harry e William. Pare che i due principi siano molto più freddi del solito e la distanza che hanno mostrato ieri in pubblico, potrebbe confermare il clima difficile che si respira in questo periodo. Ma è davvero così?

Quando c’è la famiglia reale di mezzo le tesi di complotti, litigi, misteri sono all’ordine del giorno e ci si aspetta sempre di tutto.

KATE MIDDLETON E MEGHAN MARKLE FINGONO DI VOLERSI BENE IN PUBBLICO? ECCO LA NUOVA TESI 

Secondo un esperto del linguaggio del corpo appunto, Meghan e Kate avrebbero azzeccato ogni mossa da fare, mostrandosi in pubblico unite e sorridenti ma in realtà stavano solo forzando questo atteggiamento. Judi James per il Daily Mail ha commentato quanto visto proprio ieri dicendo che a prescindere da quello che è successo nel privato di queste due famiglie, Kate e Meghan in qualche modo hanno “calcato la mano” per mostrarsi ancora più felici e unite di quello che sono mentre negli occhi di William ed Harry c’era un velo di tristezza significativo. Ma è davvero così?

Pare che siano stati Carlo e la Regina a imporre alle due donne questo genere di atteggiamento: ogni problema, sempre che esista, va tenuto lontano dalle uscite pubbliche. E se invece più semplicemente tra le due duchesse non fosse successo nulla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.