Ambra Angiolini e Francesca Renga ancora una volta insieme per aiutare le famiglie di Brescia (Foto)

Tutti e tre insieme per una diretta sui social Francesco Renga, Ambra Angiolini e la figlia Jolanda, di nuovo uniti per aiutare Brescia, per sostenere le famiglie della loro città (Foto). I due ex hanno sempre mantenuto un ottimo rapporto per amore dei figli e per l’amore che li ha legati per tanti anni, Il cantante è di Brescia, è la sua città, per Ambra lo è diventata dopo la nascita dei loro figli, dopo avere deciso di restare, di non tornare a Roma nonostante la separazione da Renga. Brescia è la città che ha visto nascere i suoi figli, non l’ha abbandonata e non potrebbe fare adesso. Prima gli aiuti agli ospedali e adesso c’è da pensare anche alle famiglie che non hanno più uno stipendio, nessuna entrata, persone che presto saranno in grande difficoltà. Ambra Angiolini e Francesco Renga nella loro diretta su Instagram hanno coinvolto anche la loro primogenita Jolanda, 

LA DIRETTA SU INSTAGRAM DI AMBRA ANGIOLINI E FRANCESCO RENGA

Se il momento non fosse così tragico sarebbe stato un siparietto emozionante ma la preoccupazione dell’ex coppia va oltre i loro sorrisi. Inizia la diretta e Jolanda scherza con il suo papà. Ambra poi spiega: Sono molto legata a Brescia, tra l’altro perché il frutto di questa città lo vedete qui accanto a me e l’altro è dietro la mia schiena in questo momento”. 

“SOSteniamo Brescia” è la campagna di raccolta fondi che vede impegnati Ambra e Renga. Il cantante sottolinea la solidarietà che sta unendo tutta la città ma anche gli artisti, i colleghi che magari non sentiva da anni e che si sono preoccupati per lui.

Renga racconta: “Prima di vedere i blindati coi militari qui già da tempo sapevamo che stava succedendo qualcosa di tragico, muoiono le persone, dobbiamo scegliere chi far respirare e chi no, ora i medici sono degli eroi, quando finirà non deve succedere quello che succede sempre che i soldi vengono distratti dalla sanità per altri fini“. Adesso però c’è da aiutare chi è in difficoltà, il resto verrà dopo, quando tutto sarà finito. 

Tante le città, i piccoli comuni che stanno facendo di tutto per sostenere le persone in difficoltà e non solo gli ospedali. Tanti gli artisti che hanno dato inizio a raccolte fondi; speriamo che per ogni città e piccolo comune ognuno faccia la sua parte. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.