Scontro tra Karina Cascella e Selvaggia Lucarelli sul vaccino. Indovinate chi vince

Karina Cascella vaccino

E’ sempre più imbarazzante ascoltare chi è contro il vaccino o si nasconde dietro la paura del vaccino. Karina Cascella ha paura di vaccinare sua figlia, del tutto comprensibile, giusto anche parlarne ma se senza averne i mezzi si parla di ciò che non si conosce può intervenire Selvaggia Lucarelli o chiunque altro, perché è giusto anche questo. Alla Cascella non è andato giù che le sue stories siano finite tra quelle della Lucarelli con l’aggiunta di commenti. Le esternazioni dell’ex opinionista di Uomini e Donne non sono piaciute alla Lucarelli, che avrà come tutti vari difetti ma la grande capacità di scovare l’errore che rischia di diventare un problema. In questo caso è ancora una volta la disinformazione. Karina Cascella non è no vax ma non vorrebbe vaccinare sua figlia e cosa fa? Parla di esperimenti e di cavie, addirittura sa che questa sperimentazione terminerà nel 2024: “Io sono pro-vaccino, mia figlia ha fatto tutti i vaccini del caso, vaccini però!!! Non esperimenti! Non sono cavie i nostri figli! Tanti ragazzi sono stati costretti e tanti genitori hanno vaccinato i loro ragazzi perché costretti! Tutto questo è vergognoso. Praticamente ci costringono mettendoci in queste condizioni di non scelta, a decidere di vaccinare i nostri figli. I nostri figli, non i loro, con un siero la cui sperimentazione terminerà nel 2024!!! Questa non è più una democrazia!”. Ma non doveva parlare solo di un timore, di un dubbio, confrontarsi con altre persone, magari con chi ha studiato l’argomento?

Karina Cascella contro Selvaggia Lucarelli: avrebbe preferito una telefonata

Selvaggia Lucarelli ha risposto via Instagram come la Cascella e ha commentato: “Scrivere ca***te sul Covid sui social può uccidere chi le legge. Pensateci bene prima di fare disinformazione in questo momento storico. Per me questa gente, finita la pandemia, va consegnata all’oblio” Sempre un po’ dura la Lucarelli e così Karina si è risentita.

“Si può in uno sfogo come ho fatto io ieri parlare in maniera diretta, ci sono persone che non hanno avuto i mezzi per studiare ma non per questo vanno additate e perseguitate perché tutto questo non fa altro che alimentare odio su odio in una situazione già drammatica” ha commentato poco fa Karina sempre su Instagram. Quindi, tutti possono dire tutto? Giusto ma fino a quando resta tra amici può anche andare bene; se sei un personaggio con un certo seguito sui social è meglio che parli di ciò che comprendi fino in fondo. Magari facciamo parlare chi ha studiato la materia.

Karina Cascella insiste contro la Lucarelli: “Magari c’è il ragazzino che non ha ben chiara la situazione – si riferisce sempre ai vaccini Covid –  e dice sicuramente cose stupide ma non per questo si può istigare la gente a insultare un ragazzino”. E’ infatti sbagliato istigare all’odio, ma chi lo fa, chi parla di esperimenti e di costrizioni o chi fa notare l’errore?
“Ora sarai felice vero Selvaggia Lucarelli? Oggi avrai un’altra bella giornata giusto? Perché ancora una volta, ogni giorno trovi qualcuno da far insultare, ogni giorno ti scagli contro qualcuno alimentando odio senza neanche fermarti mai a pensare un attimo alle donne che tanto difendi. Quando conviene a te le donne non vanno sorrette vero? Io sono una madre. Ho tanta paura si e delle volte la sera quando vado a letto piango dalla disperazione per questa situazione. E capita come ogni essere umano che si cerchi un confronto o anche un conforto, perché la paura ti fa fare anche questo. Se pensavi che il mio pensiero fosse errato, perché non scrivermi in privato e dall’alto della tua saggezza, aiutarmi a capire ciò che tu sai e io no? È più facile mettere alla gogna le persone vero?”.

“Anche noi gente comune finita la pandemia ricorderemo i VERI giornalisti” e non poteva mancare un attacco per rispondere e aggiungere altro. Vince però chi ha studiato l’argomento ma non su Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.