Nina Moric e Massimiliano Dossi: dopo le rivelazioni sulle violenze sessuali è finita

Questa volta per Nina Moric sembrava l’amore giusto, ma anche con Massimiliano Dossi è finita per sempre. E’ più che malinconico l’addio di Nina Moric all’uomo che aveva anche sposato in Cambogia e tutto è reso anche più triste perché i due si sono lasciati dopo le rivelazioni della modella croata sulle violenze sessuali subite da bambina da parte di sua padre.

Cosa è accaduto tra Nina Moric e Massimiliano Dossi? Un cinguettio della ex moglie di Fabrizio Corona annuncia la fine della storia d’amore che sembrava destinata a sfociare in un matrimonio reale, invece dopo il racconto choc di Nina a Verissimo tutto è finito. L’imprenditore non sapeva degli abusi subiti dalla sua compagna o non ha gradito che la Moric rivelasse tutto in tv?

Un atto di grande coraggio da parte di Nina, parlare del suo passato potrebbe servire ad altre ragazzine o donne. Ma che le due cose siano collegate è solo una ipotesi, anche se le parole di Nina fanno pensare proprio a questo. Ecco cosa scrive su Twitter: “Nulla è per sempre… Addio Amore Mio prenditi cura di te… Nina”. Inevitabili i commenti acidi di chi dimostra di avere sempre poca sensibilità. A loro lei ha risposto: “Alcune volte lasciarsi non significa non amarsi più… io lo amo ancora e il mio sentimento rimane… Sono stata incompresa”.

E’ probabile che la crisi sia solo passeggera, la splendida modella meriterebbe un po’ di serenità, la meriterebbe anche il piccolo Carlos. Dopo il divorzio da Fabrizio Corona, la storia d’amore con Matteo Bobbi e tutte le sofferenze sembrava che l’imprenditore Massimiliano Dossi fosse davvero l’uomo per sempre. Le promesse di amore eterno, le paparazzate in famiglia, il terribile incidente superato… Tutto dimenticato a causa di quale sofferenza?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.