Michelle Hunziker confessa i ricatti ricevuti a cui non ha ceduto (Foto)

Michelle Hunziker ha detto tanti no nella sua vita e alla rivista Oggi in edicola questa settimana racconta senza scendere nei dettagli ma facendo ben capire la sua posizione (foto). Sempre dalla parte delle donne e sempre in prima linea per aiutare quelle che sono in difficoltà, ma la Hunziker dà anche lezioni di vita e si rivolge sia alle giovanissime che alle adulte, ben più in grado di scegliere. La sua carriera inizia molti anni fa e oggi non c’è dubbio che sia una delle donne del mondo dello spettacolo più amate e più seguite in Italia. Non usa mezzi termini e quando parla di sogni e speranze parla anche di rischi, di persone manipolatrici capaci di usare le donne e gettarle via. Il compito che si prefigge è quello di insegnare alle ragazze che con il ricatto sessuale non si va da nessuna parte, non si arriva da nessuna parte.

MICHELLE HUNZIKER: SE AVESSI CEDUTO SAREBBE STATA ANCHE COLPA MIA

Non nega di avere ricevuto ricatti: “Nella mia vita ho avuto un sacco di situazioni del genere e ho sempre ritenuto più importante ricordarmi che siamo noi le responsabili del nostro destino, consapevole che se avessi ceduto sarebbe stata anche colpa mia”.

Mette in guardia le giovani ma alle donne danno adulte dice: “quando si trovano davanti a un ricatto sessuale possono e devono dire di no, altrimenti diventano corresponsabili, non più vittime”. E’ importante insegnare alle figlie come reagire, cosa non fare, qual è l’atteggiamento giusto e il modo più forte resta l’esempio: “Se le bimbe vedono una madre remissiva, vittima, riconosceranno per sempre nella donna un ruolo debole e diventeranno a loro volta donne che accettano violenze, e i bimbi uomini che la esercitano sulle donne… Ai figli bisogna insegnare a riconoscere la forza delle donne, anche se talvolta siamo noi le prime a non riconoscerla a noi stesse…”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.