Vittoria Schisano in lacrime a Vieni da me parla della sua operazione: “Posso morire ma muoio da femmina”

Ospite della puntata di Vieni da me in onda oggi 24 ottobre 2019 Vittoria Schisano ha fatto commuovere Caterina Balivo ma anche tutto il pubblico che a casa stava ascoltando la sua storia. E’ la storia di una donna nata nel corpo di un uomo che ha sempre capito di voler essere una persona diversa. E ha lottato per farlo, anche se non è stato semplice. Dalla sua la famiglia che ha compreso la sua voglia di vivere a pieno la sua vita senza dover rinunciare a ciò che sentiva.

VITTORIA SCHISANO A VIENI DA ME: LE SUE PAROLE FANNO COMMUOVERE TUTTI

Non è stato semplice diventare Vittoria, anche se nel suo animo lo è sempre stata. L’attrice, oggi amatissima protagonista anche in Un posto al sole, racconta nel salotto di Caterina Balivo: “Mia madre sapeva dell’omosessualità, mio padre lo intuiva. Lui mi chiese se sarei stata felice, io gli dissi che non lo sapevo, ma che sarei stata onesta. Invece mia madre mi ha fatto una guerra, non voleva perdere Giuseppe.” La mamma di Vittoria non è stata fisicamente insieme a lei nei giorni dell’operazione, quando l’attrice è andata in Spagna. Forse era ancora troppo presto per lei. Oggi però Vittoria l’ha perdonata perchè sa che comunque sua madre era insieme a lei con il pensiero e con il bene che le ha ovviamente sempre voluto.

L’attrice parla del suo rapporto con i genitori quando era Giuseppe: “I miei genitori amavano tanto Giuseppe perché era un figlio perfetto. Ma ricordo che giocavo con le Barbie e che aiutavo mia madre, che faceva la sarta in casa. All’età di 3 anni mi confondevano per bambina, ma io ero felice.”

E il suo papà che era già morto quando lei ha affrontato questa operazione è stato comunque al suo fianco. L’attrice racconta: “Ho pregato per tutta la notte e anche il giorno dopo con ancora l’anestesia nelle vene, chiedevo a mio papà di accompagnarmi in questo viaggio. Posso morire ma muoio da femmina”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.