Film stasera in tv, c’è Il caimano in prima serata

Film da vedere stasera in tv – Questa sera se vogliamo approfondire qualche argomento di politica recente, oggi domenica 19 giugno, dalle ore 21.00 su Rai 3 potremo gustare il penultimo film di Nanni Moretti, fra il polemico e il politico, dal titolo Il caimano. Il film uscì durante la campagna elettorale del 2006, suscitando non poche discussioni e aspre polemiche, dato che all’interno il nome di Silvio Berlusconi – da questo film in poi soprannominato appositamente il Caimano –viene citato espressamente, oltre al fatto che la sua biografia sia ricostruita in maniera evidente mediante artefici narrativi. Lasciando da parte i risvolti politici, ruolo fondamentale è affidato a Silvio Orlando, bravissimo nell’interpretare la parte del produttore di b – movie ormai sul baratro della bancarotta. Forse vuole simboleggiare il declino del cinema autoprodotto,  un tempo grande speranza per la settima arte, che ormai per racimolare soldi deve uscire dal suo rango di prodotto di nicchia. Tuttavia le speranze si riaccendono osservando la bella Jasmine Trinca, nella parte della regista esordiente e volenterosa che vuole a tutti i costi portare avanti il suo progetto cinematografico. Stupende e in grado di rendere ottime alcune scene – tra cui quella finale anch’essa al centro di mille polemiche – le musiche di Franco Piersanti; inoltre vogliamo fare un applauso a Elio De Capitani per la splendida interpretazione fra serio e macchietti stico. Un film che di certo ha uno sfondo politico, sebbene a nostro avviso voglia mostrare l’influenza di certa politica sulla cultura italiana. In questo caso, della figura di Berlusconi. Invitiamo dunque a vedere questa pellicola come una descrizione della mentalità della nostra penisola dopo la scesa in campo dell’imprenditore di Arcore.

La trama di Il Caimano:

Bruno Buonomo (S. Orlando) è un produttore di B – movies squattrinato e in bancarotta quasi sul punto di fallire. Anche i rapporti con la moglie Paola (M. Buy) precipitano fino alla separazione. Ma Teresa (J. Trinca), una giovane regista, ha in mente l’idea che farà risollevare le sorti di Buonomo e del cinema: un film che parli di Silvio Berlusconi e della sua vita…

Gabriele Scardocci

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.