Quando la fine del mondo invade la tv: da Mistero a Porta a Porta

La tv parla della fine del mondo da Rai 1 a Italia 1 il tormentone avanza

La fine del mondo non c’è stata, o meglio per ora siamo tutti vivi anche se il maltempo questa mattina si fa sentire in quasi tutta Italia. I Maya hanno sbagliato? E’ sbagliato l’orario? Siamo ancora in tempo per la fine del mondo? Questo non lo sappiamo ma l’argomento a quanto pare, ha davvero colpito i cittadini della terra e anche gli italiani. Le varie reti tv così hanno pensato bene ieri di prepararci all’evento, di seguire addirittura in diretta le “ultime ore dell’umanità“. Così ci siamo beccati una bella puntata di Mistero su Italia 1 andata in onda in diretta fino alla mezzanotte passata e chiusa con i festeggiamenti da Cisternino con tanto di fuochi d’artificio. Nella piccola cittadina del Salento infatti tanti sono stati gli italiani accorsi visto che si diceva fosse l’unico lembo di terra in cui ci si potesse salvare. Ma se da Italia 1 possiamo anche aspettarci il polpettone sulla fine del mondo la cosa si fa più seria quando se ne parla anche su Rai 1.

Se Bruno Vespa scomoda addirittura una sconcertata Margherita Hack che prova con parole semplici a spiegare che nulla succederà se non tra miliardi e miliardi di anni, vuol dire che l’ansia da fine del mondo è davvero collettiva. Cosa c’è di meglio che Roberto Giacobbo, un sacerdote, un saggista, un geologo tutti insieme per dirci che si tratta solo di favole. Favole di cui loro però hanno parlato verrebbe da dire. E allora sembra aver ragione il sacerdote che punta il dito e dice che è tutta una questione di soldi. Già perchè se magari Voyager non si fosse occupato migliaia di volte di Maya e non avesse diffuso la psicosi la gente ci avrebbe creduto un pò di meno! Ma così è se ci piace e se non ci piace. Su Canale 5 c’era invece Laura Pausini e qualcuno ironicamente su Twitter commentava così: se in prima serata c’è la Pausini vuol dire che la fine del mondo è davvero vicina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.