Tutta colpa di Galileo ritorna su Italia 1: Annalisa e la fisica di nuovo protagonisti


Dopo la prima stagione in onda lo scorso anno, la scienza e la fisica tornano protagoniste su Italia1. Al via, da domenica 4 dicembre, in seconda serata su Italia 1 Tutta colpa di Galileo, il nuovo docu-viaggio di tre puntate raccontato da Annalisa. Nato sull’onda del viaggio al Cern di Ginevra nel quale ci ha raccontato come funziona il più grande Centro di Fisica delle particelle, luogo dove si indaga l’origine dell’universo, ora Annalisa raggiunge, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e italiana (ASI), il Centro Astronautico Europeo (EAC). Un’avventura targata DueB Produzioni per esplorare l’infinitamente grande dell’Universo, sulle orme di Galileo.

Il viaggio incomincia dal Planetario di Milano, simbolo del cielo sopra di noi, per poi fermarsi al Politecnico, precisamente alla Facoltà di Ingegneria Aerospaziale. Qui Annalisa intervista un “mito” in materia, la Prof, Amelia Ercoli-Finzi – prima donna italiana laureata in Ingegneria Aerospaziale- nonché una dei “motori” di Rosetta, la missione che con una sonda ha raggiunto il suolo di una cometa. Annalisa raggiunge successivamente Colonia, sede del Centro Astronautico Europeo (EAC) che ha il compito di reclutare e formare gli uomini e le donne che parteciperanno alle missioni a bordo del laboratorio Columbus. Grazie all’aiuto degli Istruttori del centro, la cantante proverà in prima persona alcune delle attività di addestramento degli astronauti.


Il percorso attraverserà poi quelle che sono le eccellenze italiane dello spazio intervistando tre astronauti italiani: Samantha Cristoforetti, primo astronauta donna del centro Astronautico Europeo (EAC) di Colonia che con la missione ISS Futura del 2014/2015 ha conseguito il record europeo e il record femminile di permanenza nello spazio in un singolo volo (199 giorni); Paolo Nespoli, prossimo alla partenza di una nuova missione e Luca Parmitano, il primo italiano ad effettuare un’attività extraveicolare con 6 ore e 7 minuti di passeggiata spaziale.

LE ANTICIPAZIONI DELLE TRE PUNTATE DI TUTTA COLPA DI GALILEO-Nel corso dei tre appuntamenti si approfondiranno inoltre, i legami tra la grande industria della moda, della cucina e della cultura con lo spazio per poi passare alla terra vista dal cielo e di tutta la costellazione di saltelli utili al monitoraggio di questa, direttamente dalla sede italiana dell’European Space Agency di Frascati. Il viaggio, interamente raccontato in prima persona da Annalisa, conferma la sua attitudine alla conduzione. La cantautrice, insieme alla sua passione per la scienza e all’attrazione del mistero che si nasconde sopra di noi, non ci farà mancare parentesi musicali.

“Tutta colpa di Galileo”  è un format originale DueB Produzioni di Luna Berlusconi, scritto da  Andrea Bettinetti e Alessandra Torre, con la regia di Andrea Bettinetti. Produttore DueB Produzioni Diego Prando. Produttore esecutivo Mediaset, Hélène Cipolletta. 


Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close