Cristiana Capotondi a Vieni da me fa spostare la cassettiera poi fa venire il fiatone a Caterina Balivo (Foto)

capotondi

Tutti pazzi per Cristiana Capotondi ospite oggi a Vieni da me, bellissima quasi senza trucco, la vedremo stasera nella serie televisiva che partirà su Rai 1, intanto a Caterina Balivo ha fatto spostare i mobili (foto). Dopo la presentazione dell’attrice una breve pausa pubblicitaria ed ecco che Cristiana sembra quasi pronta per le domande alla cassettiera. L’intervista arriva con un po’ di ritardo, a sorpresa la Capotondi commenta che osservando il mobile con i cassetti colorati vorrebbe spostarlo in un altro lato dello studio. Salta fuori la sua fissa di spostare i mobili, lo fa in casa ma nessuno si aspettava che avesse voglia di farlo anche in studio. Sui social in tantissimi commentano ciò che sta accadendo in diretta a Vieni da me. La padrona di casa non ha alcun problema ad accontentare la sua ospite, si prestano subito in studio per spostare la cassettiera ma alla fine il risultato non soddisfa la Capotondi e il mobile torna al suo posto.

PERCHE’ CRISTIANA CAPOTONDI AMA SPOSTARE SPESSO I MOBILI?

La scelta degli addetti al lavoro di sistemare il mobile davanti al pubblico era quella giusta e in questo modo anche la Balivo è contenta, le luci sono salve e commenta che quando una ha quasi 40 anni e non è rifatta un po’ le luci devono aiutare. Arriva però anche la spiegazione del perché l’attrice sposta tutto: “E’ una abitudine che mi ha lasciato Mariangela Melato. Lei in albergo spostava i mobili. Riordinava la stanza fino a quando le piaceva”. Una volta le è capitato di soggiornare al piano sotto al suo ed è così che l’ha scoperto, da allora sposta anche lei.

Una volta si è anche rotta un piede perché spostando un mobile si è fatta male con il marmo. Da quel momento li fa spostare agli altri ma la voglia non le è passata. Arriva un pallone, altra passione dell’attrice, il calcio. Una partitella e alla Balivo vieni il fiatone, l’anno prossimo andrà in palestra.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.