E’ sempre mezzogiorno dà voce ai suoi chef: “Il decreto è una mazzata” ma non molliamo