In 5 milioni davanti alla tv per Papa Francesco: le sue parole potenti scuotono i cuori

Un documento sicuramente eccezionale quello confezionato dalla redazione del TG 5 con l’intervista in esclusiva Mondiale a Papa Francesco L’intervista al Pontefice incolla davanti alla tv oltre 5 milioni di spettatori, un ottimo risultato per la rete. A seguire, il film Chiamatemi Francesco, una produzione Mediaset, viene visto da oltre 2,5 milioni di spettatori ( numeri anche più alti delle classiche puntate di Live-Non è la d’Urso). Possiamo quindi dire che l’operazione di Mediaset è perfettamente riuscita con questa intera serata dedicata a Papa Francesco.

5 milioni di spettatori davanti alla tv per seguire le parole di Papa Francesco

L’intervista però, come spesso accade, ha diviso. E non di certo per i contenuti. Le parole di Papa Francesco sono risuonate potenti e risolute, con i tanti messaggi che il pontefice ha voluto dare al mondo intero. Quello che una parte di pubblico non ha gradito, è stato il confezionamento. Per molti infatti le parole del Papa erano così forti da non necessitare di altro: musiche di sottofondo, brevi frame di video con altre narrazioni. Per molti spettatori questa parte ha distratto, e in alcuni casi anche disturbato.

Ma non tutti la pensano chiaramente in questo modo. Altri spettatori sui social si sono detti entusiasti della chiave moderna che la redazione del TG 5 ha deciso di dare all’intervista con Papa Francesco. Il fatto di mettere insieme anche altre immagini, ha reso inoltre l’intervista più lunga, un mezzo utile per Mediaset per coprire oltre 40 minuti ( l’intervista senza nessuna aggiunta sarebbe durata molto meno).

Confezionamento a parte, quello che di certo ha colpito lo spettatore davanti alla tv per ascoltate il Papa, sono state le sue parole. In particolare il forte messaggio che ha voluto mandare ai politici, di Italia ma non solo.

La classe dirigenziale ha il diritto di avere punti di vista diversi e di imporre la propria politica. Ma in questo tempo si deve giocare per l’unità, sempre”. Lo ha detto Papa Francesco nell’intervista al Tg5 in esclusiva mondiale. “In questo tempo – ha aggiunto – non c’è il diritto di allontanarsi dall’unità. La lotta politica è una cosa nobile, ma se i politici sottolineano più l’interesse personale all’interesse comune, rovinano le cose”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.