Cinzia Tani a Storie Italiane racconta di un famoso fotografo che l’ha molestata

A Storie Italiane per la prima volta Cinzia Tani denuncia la molestia subita da un famoso fotografo. Sono passati tanti anni da quell’episodio ma la scrittrice lo ricorda benissimo, oggi lo racconta serena ma non ha mai potuto dirlo ad altri, nemmeno a sua madre, sapeva che non l’avrebbe capita. Ancora una volta a Storie Italiane si accendono i riflettori sulle molestie subite dalle donne e raccontando notizie purtroppo sempre attuali in studio c’è spesso un ospite che trova il coraggio e la voglia di tirare fuori il proprio passato. “A me è capitato ma per fortuna non c’erano i cellulari – confida Cinzia Tani – avevo 18/19 anni e avevo conosciuto un fotografo famoso. Abbiamo fatto amicizia e mi ha invitato a fare delle foto nel suo studio. Sono andata e lui, di solito questi sono molto gentili e manipolatori, mi ha chiesto se volevo spogliarmi ma io ho detto di no e ha cercato di farlo con forza. Si aspettava che io ci stessi perché ancora non mi aveva fatto le foto”. E’ riuscita a scappare con “la maglietta alzata, senza una scarpa”. 

CINZIA TANI RICORDA LA MOLESTIA SUBITA DA UN FOTOGRAFO

“Io capisco bene le ragazze che hanno paura, che non hanno il coraggio di denunciare, perché per esempio mia madre e mio padre non avrebbero mai voluto che io andassi a farmi delle fotografie”. Oggi a Storie Italiane è riuscita a raccontarlo dopo avere ascoltato la storia di due ragazze. “Sono entrata in empatia con queste ragazze” è per questo che oggi a distanza di tanti anni ha sentito l’esigenza di parlarne. “Mi metto nei panni di queste ragazze, è come se fosse tornato adesso questo ricordo che avevo rimosso”. Non ha mai raccontato niente a nessuno, nemmeno a sua madre, sapeva che l’avrebbe giudicata e rimproverata. Chi è il fotografo a cui si riferisce la Tani? E’ un fotografo ancora in vita e molto conosciuto.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.