Oggi è un altro giorno: la famiglia Pannofino conquista tutti (Foto)

Forse non tutti sapevano che Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi sono sposati e che hanno un figlio, Andrea, che sta seguendo le loro orme, vuole fare l’attore (foto). A Oggi è un altro giorno i Pannofino conquistano subito tutti partendo con la poesia “I vostri figli” di Kahil Gibran. Inizia poi l’intervista con Serena Bortone sembra in collegamento da casa. Gli studi televisivi in genere sono freddi ma Francesco Pannofino si complimenta con la conduttrice perché Oggi è un altro giorno è uno studio ben diverso grazie a lei. E’ ospite con suo figlio Andrea che racconta cosa gli diceva il suo professore di filosofia: “Mi diceva che non dovevo per forza fare il lavoro dei miei genitori ma mi diceva di buttare sempre l’occhio”. Non c’è dubbio che Andrea Pannofino parta avvantaggiato ma recitare a lui piace, non lo fa perché l’ha sempre visto fare. Francesco invece sperava che facesse altro perché sa bene che è un mestiere a rischio, che ha bisogno di fortuna e di tanti elementi per avere una gran carriera. Oggi è rassegnato ed è ugualmente felice, l’ha visto all’opera su un testo di Umberto Marino ed è rimasto piacevolmente sorpreso, al contrario gli avrebbe detto di lasciare perdere.

ANDREA E FRANCESCO PANNOFINO A OGGI E’ UN ALTRO GIORNO

Andrea Pannofino confida che il padre non è invadente, non gli fa molte critiche perché magari all’inizio lo bloccherebbe. 

“Abbiamo trovato questo bellissimo equilibrio” ed è Emanuela Rossi ad intervenire in collegamento da casa. “C’è il rispetto e poi che ci sia la presenza o meno non è così fondamentale”. Sono abituati da sempre per lavoro a non essere sempre entrambi presenti ma oggi nonostante il loro legame importante non vivono nella stessa casa. Andrea vive con la mamma. Affetto e ammirazione evidenti tra padre e figlio, ovvio che Emanuela guardi entrambi con amore immenso.

Emanuela Rossi ricorda il parto di Andrea, un parto complicato: “Lui sa questa cosa che ho avuto un problema all’ultimo momento, ho avuto la gestosi, la pressione altissima e nessuno se n’era accorto e chi ha mandato il segnale è stato Andrea perché da solo ha rotto il sacco amniotico, mi si sono rotte le acque e così hanno scoperto tutto e il ginecologo mi ha detto che dovevo ringraziare mio figlio perché si era salvato la vita e l’aveva salvata anche a me”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.