Andrea Mainardi in lacrime al Gf Vip 3 pensando a suo padre: la rivelazione che commuove

Nel day time del Grande Fratello Vip 3 in onda oggi 28 settembre 2018 su Canale 5 abbiamo visto un momento molto toccante dedicato a una confessione fatta da Andrea Mainardi a Walter Nudo. L’amatissimo chef de La prova del cuoco si è lasciato andare raccontando del rapporto bellissimo che ha con i suoi genitori ma allo stesso tempo molto difficile con suo padre. Andrea spiega che non ha mai dato abbracci a suo padre, tra loro ci sono molte dimostrazioni di affetto ma avvengono in altri modi. Ringrazia sempre i suoi genitori per come lo hanno cresciuto e spera vivamente che siano felici del figlio che hanno oggi. Ha però un grande peso sullo stomaco: non ha forse salutato come avrebbe voluto suo padre e spera che non sia troppo tardi per farlo. Andrea infatti ha raccontato che suo padre è costretto a letto o a stare sul divano, non vive una vita facile. Gli ha fatto una promessa prima di entrare in casa, ha promesso che lo avrebbe visto e seguito in tv e gli ha chiesto di comportarsi bene. “Io adesso spero solo che mi stia vedendo e per questo dico che gli voglio un mondo di bene e spero che i miei genitori siano orgogliosi di me e di quello che faccio anche in questo gioco” ha detto Andrea in lacrime parlando con il suo nuovo amico Walter.

LE LACRIME DI ANDREA MAINARDI NELLA CASA DEL GRANDE FRATELLO VIP 3

Un momento davvero toccante del resto si sa che nella casa del Grande Fratello c’è molto tempo per pensare e che spesso ci si voglia aprire non avendo nessun legame con l’esterno. E siamo sicuri che la famiglia di Andrea sarà orgogliosa di tutto il percorso che ha fatto fino a oggi e anche di quello che farà nella casa del Grande Fratello Vip 3. 

Ci ha pensato poi Giulia ha riportare il buon umore in caverna! Andrea e Walter hanno ritrovato il sorriso grazie alla sua energia. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.