Come fare il bucato in lavatrice senza rovinare colori e tessuti

Fare il bucato in lavatrice dovrebbe essere una cosa semplice ma farlo in modo perfetto è un po’ più complicato. Lavare i vari tessuti facendo in modo che capi di abbigliamento e colori non si rovinino e durino il più a lungo possibile non è da tutti. C’è chi il bianco splendente non l’ha mai visto o chi non riesce ad ottenere in lavatrice un bucato sempre profumato. Ad ogni problema corrisponde una soluzione; come fare il bucato in modo perfetto diventa come sempre semplice con alcuni preziosi consigli.

Come lavare al meglio tessuti colorati, bianchi, seta, cotone o altro, ovvero come fare il bucato, in teoria basterebbe dividere per colore e per tessuto ma in pratica sono fondamentali le regole d’oro per il lavaggio.

Partiamo dai colori: rosso, blu e nero sono il nostro tormento, potrebbero essere lavati tutti insieme ma se dobbiamo verificare la pericolosità del rosso inumidiamo una parte ad esempio della maglietta, stiriamola tra due pezzi di tela bianca o altro, se la tela si macchia è necessario il lavaggio separato.

I bianchi è ovvio che vanno lavati sempre da soli, ma invece dei costosi additivi per sbiancarli possiamo utilizzare un sacchetto di tela resitente con dentro dei gusci di uova frantumati.

Passiamo ai tessuti: asciugami, lenzuola e calzettoni possono andare insieme. I maglioni sempre da soli. Le calze di nylon mai con altro.

Facciamo attenzione ai capi delicati, teniamoli lontani da quelli con gancetti, applicazioni e zip. I delicati, come l’intimo, vanno sempre chiusi in una federa.

Arriviamo alle regole d’oro: quanto calcare contiene l’acqua che utilizziamo per lavare? Più calcare c’è e meno il detersivo fa schiuma. Quindi se l’acqua è più povera di calcare il lavaggio avrà bisogno di più risciacqui.

Tutti i capi vanno lavati al rovescio.

Per il bucato dei capi neri utilizzare sempre il detersivo adatto.

Ma ricordiamo sempre che la lana va lavata sempre a freddo e senza centrifuga. La seta a mano e in acqua tiepida. Il cotone sopporta tutto. Il lino va bene in lavatrice ma senza centrifuga. Gli acrilici a bassa temperatura.

Pronti per il prossimo bucato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.