Halloween 2013 costumi fai da te: la bambola assassina

Il nostro speciale su Halloween 2013  continua con i consigli sui travestimenti da fare in casa o comunque spendendo poco. Un’idea molto originale per la notte più terrificante dell’anno, quella tra il 31 ottobre e il 1 novembre, è quella di travestirsi da bambola assassina.Questo look trae spunto dal film dell’orrore La bambola assassina, un classico degli horror di origine americana, che tra l’altro è davvero perfetto per essere visto proprio in questa serata, magari tutti un maschera e prima di un bel party di Halloween. Anzi, potreste fare la vostra comparsa così mascherati proprio nel bel mezzo del film…sicuramente gli altri morirebbero di paura!

Halloween 2013: come fare il costume da soli, la bambola assassina

Ritorniamo al nostro costume: realizzarlo è semplicissimo. Per quanto riguarda l’abbigliamento servono: un vestitino possibilmente di velluto, dei guanti bianchi e una parrucca con capelli molto lunghi. Accessorio indispensabile è un bambolotto da portare sempre con se. Su questi vestiti possono essere aggiunti ulteriori dettagli che diano l’aria un pò romantica, rinascimentale come ad esempio pizzi e  merletti da applicare o come colletti o sull’abitino, i collant bianchi e delle scarpette nere…insomma, da questo punto di vista dovete solo sbizzarrirvi con quello che avete in casa. Per quanto riguarda il make up potete optare o per una maschera tra le tante in commercio per quest’occasione oppure utilizzando il cerone bianco o un fondotinta molto chiaro, per dare appunto l’impressione della porcellana. Ingrandite gli occhi con una matita nera disegnando anche delle lunga ciglia sia sull’occhio che sotto. Applicate un tocco di rossetto rosso solo al centro delle labbra, fatevi qualche lentiggine qua e la, ed ecco pronto il vostro travestimento perfetto. Ah, non dimenticate mai il vostro bambolotto, da trascinarvi dietro tenendolo per una gamba! Sarete sicuramente il travestimento più originale della serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.