Gli alimenti che aiutano a distruggere la cellulite

Distruggere la cellulite richiede molto sforzo: bisogna agire contemporaneamente su più fronti visto che le cause di questo difetto antiestetico sono diverse ma il primo passo da fare è senza dubbio controllare gli alimenti che si consumano quotidianamente.

Creme e massaggi sono inutili se non si segue una dieta corretta contro la buccia d’arancia. Vediamo quindi insieme quali sono le regole da seguire per le donne (e sono ben otto su dieci in media) che hanno problemi di cellulite. La prima regola da seguire da questo punto di vista è bere molta acqua: almeno un litro e mezzo al giorno. L’idratazione è fondamentale e può essere integrata anche con tè verde e tisane senza zucchero. I principali alleati contro la cellulite provengono dal mondo vegetale: si alla dieta a base di frutta di stagione e verdure fresche. Tra i frutti sono da preferire i kiwi, le arance, il pompelmo e i frutti di bosco. Semaforo verde anche per l’ananas che ha proprietà diuretiche e quindi depurative. Ma non bisogna sottovalutare l’apporto del pesce, ricco di omega 6 ed omega 3 e facilmente assimilabile. Alleato contro la cellulite è anche l’olio extra vergine d’oliva. Semaforo rosso assoluto invece per il sale. Occorre considerare che oltre a quello che usiamo per condire molti alimenti ne contengono già quantità eccessive. La carne bianca e le uova sono da preferire alla carne rossa. Da evitare il più possibile alimenti precotti e confezionati, carichi di conservanti.

Oltre a preferire questi alimenti nella propria dieta quotidiana occorre poi evitare il più possibile una vita sedentaria (altra causa della cellulite) e fare attività fisica moderata tutti i giorni, concentrandosi particolarmente su glutei, cosce e fianchi. Grazie a questi semplici accorgimenti la cellulite può essere eliminata in maniera naturale e duratura ma anche economica. Pronte per la prova costume?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.